Iscriviti

Belen Rodriguez: niente più accesso ai box Moto GP di Andrea Iannone

La showgirl argentina Belén Rodriguez non è più gradita ai box del team della Suzuki di Andrea Iannone, che negli ultimi tempi sembra aver perso la sua solita grinta in pista.

Gossip
Pubblicato il 16 giugno 2017, alle ore 00:37

Mi piace
15
0
Belen Rodriguez: niente più accesso ai box Moto GP di Andrea Iannone
Pubblicità

Per la showgirl argentina Belén Rodriguez sembra proprio non ci sia pace, infatti, dopo aver colpito con dei limoni dei paparazzi troppo invadenti a Capri, sembra che ora alla soubrette sia stato impedito l’ingresso nei box di Andrea Iannone al Moto GP, perchè la sua notorietà infastidisce i tanti operatori presenti nel team Suzuki.

Per il team della Suzuki e per il pilota Andrea Iannone sembra sia giunto il momento di concentrarsi solo sulle gare, lasciando da parte il caos e la confusione che inevitabilmente porta dietro di sé la famosa fidanzata del pilota della Suzuki, reduce da una serie di attriti con la sua squadra di lavoro nonché da risultati piuttosto deludenti.

Gli uomini della Suzuki hanno puntato il dito contro un certo modo di fare della modella argentina che, se da un lato arriva ai box Suzuki con pantaloncini cortissimi e maglietta attillata da mozzare il fiato e distrarre tutti gli uomini presenti, dall’altro sembra sia solita anche farsi accompagnare da uno stuolo di amici e parenti – Jeremias, Patrizia Griffini, Pietro Travallini ed altri – che sembrano essere interessati più a fare selfie da postare sui social network che alle fasi propedeutiche della gara.

Almeno questo è ciò che è accaduto alla penultima gara del motomondiale, al Mugello, mentre Andrea Iannone stava male per dei continui attacchi intestinali ed i meccanici e gli uomini della Suzuki erano concentrati su come mettere a punto e migliorare le prestazioni della moto del fidanzato di Belén.

Insomma, il giorno ed il luogo sbagliato per Belén e i suoi amici di far festa.

Altre notizie interessanti
Cosa ne pensa l’autore

Tiziana Terranova - Decisione più che giusta quella del team della Suzuki, che ha voluto riportare serietà, concentrazione e professionalità nei box delle gare di Moto GP. Una cosa a cui avrebbe dovuto pensare anche la stessa soubrette, ma che evidentemente pensa sempre e solo ai suoi selfie o scatti rubati. Credo ci sia un momento per ogni cosa, ma quelli che precedono una competizione ed una gara devono essere blindati, perché la concentrazione deve essere totale, anche in considerazione dei pericoli che corrono i piloti in pista ad alta velocità.

Lascia un tuo commento
Commenti
Claudio Bosisio

16 giugno 2017 - 12:20:23

E' la miglior scelta della Suzuki in questa stagione, la seconda sarebbe cacciare Iannone e Rins e per il prossimo anno prendere dei giovani di talento: in pochi mesi hanno rovinato lo stupendo lavoro di Vinales dello scorso anno.

0
Rispondi