Iscriviti

7 metodi per smettere di mangiarsi le unghie

Una brutta abitudine che non va a rovinare solo le nostre mani esteticamente, ma che incide soprattutto sulla salute dei nostri denti, gengive e salute fisica. Ecco alcuni metodi per aiutarci a smettere di mangiarsi le unghie

Bellezza
Pubblicato il 24 maggio 2017, alle ore 13:37

Mi piace
23
0
7 metodi per smettere di mangiarsi le unghie
Pubblicità

Si chiama onicofagia il vizio di mangiarsi le unghie, ma non tutti sanno che questa azione non porta solo a rovinarci le mani a livello estetico, ma va anche a dare problematiche alla nostra salute.

Le nostre mani, infatti, sono sempre in contatto con batteri che entrano a loro volta in contatto con la nostra bocca non appena portiamo le nostre mani in bocca. Senza dimenticare che il continuo mordere l’unghia non porta a rovinare solo quest’ultima, ma anche i nostri denti e le gengive.

Un’altra cosa da sapere dell’onicofagia, è che non è sempre dovuta a nervosismo, ma anche ad ansia e stress o cattive abitudini che possono essere provocate anche da traumi infantili quali umiliazioni o problemi di autostima. E’ molto importante andare a comprendere il momento in cui si ha iniziato a soffrire di questo disturbo, per poterlo affrontare nel modo migliore.

Ecco alcuni consigli per smettere di mangiarsi le unghie.

  1. Cerotti. Tra i consigli più pratici e semplici, c’è quello di applicare dei cerotti attorno alle unghie, da cambiare ogni volta che si inumidiscono; così facendo passerà la voglia di mettere le mani in bocca.
  2. Guanti. In inverno risulterà più semplice, ma è possibile trovare guanti anche di seta o cotone per i periodi più caldi. Anche questo è un ottimo modo per evitare l’onicofagia.
  3. Gel e tips. Anche andare dall’estetista e farsi applicare le unghie in tips o il gel sopra alle nostre unghie può essere un’ottima soluzione. La nostra unghia non andrà a rovinarsi e anzi, potrà finalmente crescere senza darci l’opportunità di mangiarle a causa del prodotto solido posizionato al di sopra di essa. 
  4. Aloe Vera. Il gel Aloe Vera ha davvero molte proprietà ma tra questa non c’è purtroppo quella per aiutarci a smettere di mangiarci le unghie, la cosa sicura però è il suo sapore davvero amaro, perciò il consiglio è quello di metterne appena attorno all’unghia. Basterà sentire per sbaglio il suo sapore per farci passare la voglia di rimetterci le mani in bocca.
  5. Piante. Se la vostra onicofagia è dovuta allo stress, provate a sfruttare le piante come la liquirizia, ottima da sgranocchiare e perfetta contro il nervoso. Forse non riusciranno a togliervi il nervosismo, però sicuramente salveranno le vostre unghie da quegli attacchi di stress.
  6. Un dito alla volta. Prova a prenderti cura di un solo dito, preoccupati di non mangiarne l’unghia e neanche le pelliccine. Una volta che questo diventerà bello e curato, probabilmente ti arriverà la voglia di curare anche tutti gli altri.
  7. Regole. Devi darti delle regole. Se decidi di mangiarti le unghie, datti come regola fondamentale quella di partire dal mignolo e proseguire in ordine poi con tutte le altre dita: spesso darti delle regole in un’abitudine incontrollata, porta ad annullarne la compulsione. 
Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Marta Lorenzon - Mangiarsi le unghie è una cattiva abitudine che moltissime persone hanno, in particolar modo le giovani donne. Lo stress ed il nervoso sono i motivi principali che portano all'onicofagia, ma cambiare abitudine è possibile e con gli aiuti ed i consigli giusti, può risultare più semplice di quanto si pensi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!