Iscriviti

Giappone: stazione ferroviaria costruita intorno ad un albero

In Giappone, una stazione si è ingrandita senza dare fastidio alla natura, nello specifico ad un enorme albero di 700 anni che è stato inglobato nella stazione. Una scelta di vita per proteggere la natura.

Ambiente
Pubblicato il 3 febbraio 2017, alle ore 23:27

Mi piace
20
3
Giappone: stazione ferroviaria costruita intorno ad un albero
Pubblicità

Noi umani siamo abituati a tagliare parte della vegetazione per creare nuovi spazi per edifici e molte volte è capitato di eliminare parte della natura per i nostri scopi.

A quanto pare, in alcuni casi, si cerca di salvaguardare la natura trovando dei compromessi, come nel caso della stazione di Kayashima, situata nella città di Neyagawa, in Giappone.

Al centro di questa stazione si può vedere un enorme Albero della canfora (Cinnamomum camphora) che, durante la progettazione della stazione, è stato un problema per il fatto che ostacolava lo spazio adibito alla costruzione.

Nonostante tutto, si decide di costruire la stazione intorno al grosso albero, lasciando un foro di forma rettangolare per far si che l’albero possa crescere in altezza.

Sembra strano che venga lasciato una albero ‘scomodo’ per l’allargamento della ferrovia, invece di tagliarlo subito senza farsi troppi problemi. Sicuramente la scelta di costruire una nuova stazione intorno ad un albero non nasce come un progetto di design innovativo.

Potrebbe essere che questa idea nasca da una decisione presa per dare una possibilità alla natura, anche se ci sono delle storie riguardanti questo albero che probabilmente hanno spaventato più di qualcuno. La storia racconta di un operaio che ha tagliato dei rami dell’albero per ingrandire la ferrovia e dopo un po’ di tempo si è ammalato.

In poco tempo tutti sapevano della maledizione dell’albero ed i progettisti dell’edificio decisero di inglobare l’albero costruendo la nuova stazione intorno ad esso. I lavori iniziarono nel 1973 e finirono nel 1980 ed ancora oggi si può ammirare questo grande albero.

Sono state fatte anche delle ricerche per stabilire da quanto tempo questo albero fosse presente sul territorio ma, a quanto pare, risulta ancor più vecchio dei registri storici, Secondo alcune analisi risulta che questo albero ha ben 700 anni ed è l’Albero della canfora più longevo del mondo.

Ora l’albero secolare si trova protetto anche grazie agli shintoisti che lo hanno circondato con le corde shimenawa (corde di canapa e paglia di riso utilizzate dallo Shintoismo per purificare) e dopo le qualità soprannaturali dell’albero nessuno più ha avuto l’idea di tagliare nemmeno un ramo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore

Nicola Fanelli - Gli umani, nei secoli, hanno abbattuto gli alberi per vari motivi, che vanno dall'utilizzo del legno fino allo sradicamento di punti verdi per costruire le città o fabbriche. Questa volta invece si è trovata una soluzione per così dire alternativa, lasciando un albero al suo posto. Non credo che altri progettisti avrebbero creato una stazione intorno ad un albero, anche se fosse di 700 anni. Sicuramente qualcun altro avrebbe abbattuto l'albero considerandolo un ostacolo da rimuovere, ma in realtà siamo noi l'ostacolo alla natura.

Lascia un tuo commento
Commenti
Pietro Bellini

07 febbraio 2017 - 08:17:28

Bravi Giapponesi!

0
Rispondi