Iscriviti

World Emoji Day: oggi si festeggiano le ‘faccine’ che hanno cambiato il modo di comunicare online

Da un bel po' di anni le emoji accompagnano le conversazioni quotidiane degli utenti. Ne esistono di tutti i tipi e, in futuro (forse), saranno in grado di sostituire interamente la conversazione testuale.

Internet e Social
Pubblicato il 17 luglio 2018, alle ore 18:18

Mi piace
3
0
World Emoji Day: oggi si festeggiano le ‘faccine’ che hanno cambiato il modo di comunicare online

L’introduzione di Internet, avvenuta alcuni decenni fa, ha rivoluzionato completamente il modo di comunicare. Specialmente in questi ultimi anni, con il boom del fenomeno dei social network, le persone comunicano utilizzando il proprio smartphone e un servizio di messaggistica, come Whatsapp. La maggior parte delle conversazioni, poi, è caratterizzata dalle emoji: piccole immagini stilizzate in grado di riassumere un concetto oppure un emozione.

Oggi, in particolare, è una giornata particolare proprio per queste faccine. Oggi si festeggia il World Emoji Day, ossia la data prescelta per ‘celebrare’ l’avvento delle emoji. Il 17 Luglio non è una data scelta a caso ma è la stessa data che compare nel calendario emoji delle tastiere iOS. Nel corso degli anni, le faccine hanno dimostrato di evolversi non solo da un punto di vista grafico ma anche da un punto di vista del proprio significato, il quale è divenuto sempre più particolare.

Si è passati dalle semplici emoji create sfruttando i segni di punteggiatura fino ad arrivare al 2011 quando, nei sistemi iOS, fu introdotta per la prima volta un’intera tastiera dedicata alle emoji (ovviamente in forma grafica). I sistemi Android vedranno la stessa tastiera due anni più tardi, nel 2013, ma la portata innovatrice di questi elementi grafici era già nota.

La rivoluzione delle emoji, infatti, ha cambiato totalmente la comunicazione tra le persone. Basti pensare che su Facebook Messenger le faccine scambiate ogni giorno sfiorano il miliardo e che, molto spesso, le chat si compongono di sole emoji, senza alcuna scritta testuale. Ciò dovrebbe bastare a far comprendere l’importanza che esse posseggono al giorno d’oggi.

In più, l’importanza di tali faccine è talmente elevata che sono allo stadio di sviluppo particolari tool in grado di predire quale emoji digiterà l’utente. Non solo, tali futuri tool saranno progettati anche per sostituire tutta la comunicazione testuale (funzionalità utile su Twitter dove i caratteri disponibili sono limitati).

Uno dei progetti di ricerca in questo campo, tra l’altro, è interamente italiano e prende il nome di ITAmoji. Il team di sviluppo di questo progetto, proprio per festeggiare questa giornata, avrebbe avviato una sorta di ‘gioco’ su Twitter invitando gli utenti a rispondere ai Tweet con l’emoji più appropriata da scegliere tra alcune proposte.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabio Attardo

Fabio Attardo - Le emoji hanno cambiato notevolmente il modo di comunicare. Ciascuna faccina è in grado di esprimere un'emozione ed un concerto unico e risultano molto utili, quindi, per far comprendere gli stati d'animo delle persone che 'chattano'. Molto spesso, uno dei difetti della comunicazione testuale è legato all'incapacità di trasmettere le emozioni di chi scrive, muro parzialmente abbattuto proprio da questa forma di scrittura grafica.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!