Iscriviti

Vip morti: l’annuncio della morte di Sylvester Stallone è l’ultima bufala

Gli annunci di Vip morti, ma in realtà vivi e vegeti sono sempre più frequenti. L'ultima bufala riguarda la morte di Sylvester Stallone

Internet e Social
Pubblicato il 21 giugno 2014, alle ore 14:55

Mi piace
0
0
Vip morti: l’annuncio della morte di Sylvester Stallone è l’ultima bufala

Le notizie di vip morti si fanno sempre più frequenti. Personaggi famosi di cui viene annunciata la morte, creando dolore e dispiacere nei tanti fan in tutto il mondo. L’ultimo di questa lista è Sylvester Stallone, che era stato dato per morto “mentre si trovava a bordo della sua Lamborghini Huracàn”.

Per rendere la notizia più credibile agli occhi dei lettoni, inoltre, il portale Roma News 24 – La vera cronaca di Roma, ormai specializzata in questo tipo di notizie, ha inserito anche una serie di dettagli dell’incidente. “Secondo le prime ricostruzioni il conducente di un semirimorchio si sarebbe addormentato centrando il retro dell’automobile su cui l’attore stava viaggiando”. Niente di vero in questa notizia. Sylvester Stallone non è morto e gode di ottima salute.

Prima di lui era stato il turno di tantissimi altri personaggi famosi, come Paolo Villaggio, il famoso Fantozzi nazionale, che lo scorso martedì era stato dato per morto. Anche in quel caso si trattava di una bufala, e nel caso di Paolo Villaggio non è neanche la prima volta. Fabio Chiusi si è interrogato sulla ragione per cui gli italiani continuano a cadere nelle trappole di questi portali ed a credere alle loro notizie su Facebook, che altro non sono che bufale costruite ad hoc per divertire e raccogliere clic ed utenti. Infatti, questo tipo di notizie finiscono sempre per creare scalpore e generare tantissime visualizzazioni in pochissimo tempo.

Fortunatamente spesso sono gli stessi  vip “morti” a prendere a ridere la situazione, come capitò a Giulio Andreotti, quando nell’ottobre del 2011 era stata annunciata la sua morte, avvenuta poi il 6 maggio 2013. “In questi giorni mi giungono voci insistenti su un mio ricovero per aggravamento di salute. Capisco che molti attendono un mio passaggio “a miglior vita”, ma io non ho fretta…ringrazio tutti coloro ai quali sta a cuore la mia salute, e in particolare il Signore per l’ulteriore proroga. Oppure Pippo Baudo, che alla notizia della sua “morte” disse “E’ assurdo, non sono morto. Che devo dire? Sono vivo, meglio che muoia altra gente”.

Insomma, stando a quanto si sta verificando di recente e ai vari “vip morti” converrà prendere con le pinze il prossimo annuncio di morte.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!