Iscriviti

Vaccini anti Covid-19 venduti a 1.200 dollari sul dark web. Gli esperti: "Attenzione"

I venditori sono basati perlopiù in Francia, Germania, Regno Unito e Stati Uniti. Disponibili ci sarebbero le dosi dei vaccini di Pfizer, Moderna e AstraZeneca, oltre ad altri sieri non certificati. Dmitry Galov di Kaspersky: "Diffidare di questi affari".

Internet e Social
Pubblicato il 6 marzo 2021, alle ore 12:14

Mi piace
0
0
Vaccini anti Covid-19 venduti a 1.200 dollari sul dark web. Gli esperti: "Attenzione"

La pandemia provocata dal Covid-19 continua a destare attenzione in tutto il mondo, in quanto il numero dei nuovi contagiati giornalieri resta, purtroppo, molto alto. E c’è anche chi se ne approfitta, volendo addirittura trarre un guadagno illecito in questa situazione di emergenza, spesso truffando la gente ignara con prodotti che non sono assolutamente a norma. Sta succedendo in queste settimane con i vaccini anti Covid, che vengono venduti addirittura sul dark web a 1.200 euro. Disponibili ci sarebbero i sieri di Pfizer, Moderna e AstraZeneca, oltre ad altri che non stati ancora certificati. 

Ma non solo: oltre ai vaccini, vengono anche venduti, ovviamente falsi, i registri di vaccinazione, strumento che a breve forse sarà molto utile per spostarsi da un posto all’altro del mondo. L’agenzia Agi ha contattato Dmitry Galov, esperto di sicurezza di Kaspersky, il quale ha dichiarato di diffidare di qualsiasi affare legato alla pandemia sul dark web. “Comprare un vaccino su una Darknet non è una buona idea”, così ha detto Galov ai cronisti. 

Stare attenti

L’esperto di cybersicurezza dà quindi dei consigli alla gente, in modo da non abboccare a queste truffe, che possono essere molto pericolose. Alcune volte nei siti del dark web si vedono indirizzi come .com.tk al posto del solito .com che nel web normale identifica un sito solitamente di tipo commerciale. Lettere fuori posto e domini inusuali, quindi, possono farci capire che stiamo subendo ad esempio un tentativo di phishing.

Si tratta di un particolare tipo di truffa in cui il malintenzionato cerca di ingannare la vittima convincendola a fornire informazioni personali, dati finanziari o codici di accesso, fingendosi un ente affidabile in una comunicazione digitale. “Prestare attenzione alla grammatica e al layout dei siti visitati e delle e-mail ricevute”, così consiglia l’esperto di Kaspersky. 

Insomma, il dark web è molto pericoloso, ed è meglio non addentrarsi in questo mondo, dove si può trovare davvero di tutto. Visto che il dark web non è accessibile dai normali motori di ricerca, e ci vogliono delle password e autorizzazioni ben precise, qui è possibile commerciare di tutto, soprattutto materiale illegale. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Federico Sanapo

Federico Sanapo - Questo episodio ci fa capire di come non dobbiamo assolutamente fidarci di quello che ci viene proposto in Rete, in particolar modo nel più pericoloso dark web, che non è accessibile dai normali motori di ricerca. Insomma bisogna stare attenti a tutti quei furbetti che, sfruttando la pandemia, cercano di fare soldi ingannando la gente, che spesso casca in queste truffe, trovandosi poi nei guai.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!