Iscriviti

Twitter: roll-out login via Google, maggior diffusione tweet audio su iOS

Il canarino azzurro non accenna a volare basso, sempre preso nel rilascio di nuove funzioni, come il login via Google su Android e una maggior diffusione dei tweet audio su iOS.

Internet e Social
Pubblicato il 21 luglio 2021, alle ore 00:11

Mi piace
4
0
Twitter: roll-out login via Google, maggior diffusione tweet audio su iOS

Il noto social network Twitter non conosce tregua e, al pari del celebre rivale Facebook, tagliato qualche ramo secco poco redditizio, lavora alacremente a nuove funzioni, come appena emerso dal rilascio sperimentale del login via Google account, e dall’estensione dei tweet vocali su iOS. 

È ormai noto come ben presto gli utenti di iOS potranno usare un ID Apple per loggarsi al microblog del canarino azzurro: lo staff del CEO Jack Dorsey da vari mesi lavora a un’analoga possibilità anche in relazione a Google e, secondo quanto condiviso da 9to5google, l’attesa è finalmente finita, visto che con la release 9.3.0-beta.04 per Android la funzione in questione è stata messa a disposizione degli utenti.

In conseguenza di ciò, è possibile creare un account senza dover inserire mail, password e nome utente, dacché tali informazioni verranno attinte pari pari dell’account Google: l’utente potrà anche evitarsi di impostare un nome utente manu propria, dacché l’handle, poi comunque modificabile in seguito, sarà generato automaticamente dal sistema. Nell’eventualità, invece, che si disponga già di un account Twitter, e che quest’ultimo sia stato associato a uno su Google, diverrà invece possibile disporre un vantaggio comunque non trascurabile, dacché si potrà effettuare il login con maggiore sicurezza, senza dover digitare quella password che, sovente, viene carpita dai keylogger occultamente installatisi sui device della vittima. 

Era il 2020 invece quando con alcuni utente selezionati venne testata su iOS la possibilità di inviare dei tweet vocali, che avrebbero permesso di esprimere sfumature che non era possibile rendere nemmeno con 280 caratteri, e che avrebbero consentito nuovi modi per esprimersi, o per accedere agli altrui tweet, anche alle persone con difficoltà visive (ipovedenti). Tale funzionalità, secondo quanto rende conto il portale indiano BGR, è stata appena messa a disposizione di più utenti iOS

Per sfruttare la funzionalità, qualora abilitati, basta toccare l’opzione di creazione di un tweet e, nel relativo compositore, tippare sull’icona dell’onda sonora: a quel punto, attraverso il pulsante di registrazione, si potrà parlare per 140 secondi, andando oltre i quali si genererà un thread, con lo strumento che prenderà a registrare un nuovo tweet vocale da 140 secondi. Alla fine, toccato il pulsante di arresto, si potrà inviare il tanto sospirato tweet audio.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - I tweet audio sono indubbiamente utili e simpatici, così come lo sono le stanze audio del social: però continuo a pensare che si stia un po' snaturando. Il rivale indiano Koo, a confronto, è molto più semplice e ricorda moltissimo il Twitter delle origini: forse sarebbe meglio mettere a pagamento alcune opzioni che non a tutti potrebbero interessare. Sul login via Google, continuo ad avere perplessità di tipo securtivo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!