Iscriviti

Sony e Panasonic: accordo per la creazione di un disco da 300GB

Le due aziende giapponesi hanno annunciato un accordo per lo sviluppo congiunto di una nuova generazione di dischi ottici, in grado di contenere oltre 300 GB di dati, almeno sei volte la capacità dei dischi Blu-Ray.

Internet e Social
Pubblicato il 31 luglio 2013, alle ore 12:45

Mi piace
0
0
Sony e Panasonic: accordo per la creazione di un disco da 300GB
Pubblicità

Sony e Panasonic hanno sancito la nascita di una collaborazione per la realizzazione di uno standard di nuova generazione per l’uso professionale dei dischi ottici. Secondo quanto si apprende dal comunicato, le due aziende giapponesi stanno lavorando a quello che sarà un erede del supporto Blu-Ray, una versione “potenziata” da ben 300 GB, la cui tecnologia sarà completata entro il 2015.

Un’esigenza data dal graduale e costante calo di interesse da parte del pubblico e delle aziende che commercializzano PC per CD, DVD e Blu-ray, in virtù di una sempre minore capacità di venire incontro alle esigenze di archiviazione che sono maturate nel frattempo.

Infatti, i dati da archiviare, anche a livello domestico, possono raggiungere facilmente le centinaia di GB, complici  foto e video in formato digitale e altri dati comunque ingombranti in termini di GB, che ha portato al quasi totale abbandono del supporto ottico come media di archiviazione, in quanto poco capiente in rapporto alle esigenze.

In questi ultimi anni sono state proposte molte alternative, come lo storage cloud e le unità disco esterne che vantano prezzi sempre più contenuti in termini di costo per GB.

Nonostante ciò Sony e Panasonic credono che il tempo di sotterrare definitivamente le unità ottiche non sia ancora arrivato, specie nel settore professionale dove possono esistere ancora esigenze specifiche per questo tipo di media.

Infatti, il nuovo formato di disco sarà orientato verso gli utenti professionali, in particolare le imprese che hanno bisogno di archiviare grandi quantità di dati per l’archiviazione a lungo termine (in particolare per il backup di dati) e, nel comunicato, non si fa il minimo cenno al mercato consumer. E’ quindi difficile pensare che ci possa essere davvero un altro supporto ottico commerciale oltre il Blu-Ray.

In ogni caso, il disco avrà le stesse caratteristiche del Blu-ray, come la resistenza all’umidità ed al gelo, così come potra’ resistere alle temperature estreme. “I dischi ottici hanno proprietà eccellenti per proteggersi contro l’usura e altri fattori ambientali, come la resistenza alla polvere e all’acqua, e può anche resistere a variazioni di temperatura e di umidità, se conservati bene.” Recita il comunicato stampa di Panasonic. “Inoltre, consentono la compatibilità inter-generazionale tra diversi formati, garantendo che i dati possono continuare a essere letti anche se i formati evolvono. Questo garantisce un supporto avanzato per la conservazione a lungo termine dei contenuti”.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!