Iscriviti

Gli acquisti consegnati su autobus e mezzi pubblici? Ci pensa Amazon

Amazon ha brevettato un servizio che consente di effettuare le consegne anche sugli autobus o sulle fermate dei trasporti pubblici selezionando anche l'orario della corsa.

Internet e Social
Pubblicato il 20 febbraio 2019, alle ore 23:44

Mi piace
7
0
Gli acquisti consegnati su autobus e mezzi pubblici? Ci pensa Amazon

Amazon starebbe cercando di proporre un nuovo servizio molto particolare. In sintesi, il corriere potrebbe consegnare il pacco ad una determinata persona anche se essa si trova su un autobus o su un mezzo pubblico qualsiasi e, addirittura, anche ad una precisa fermata. Il brevetto della consegna sui mezzi pubblici esiste già da 5 anni, ma l’approvazione negli Stati Uniti è arrivata solo il mese scorso, a gennaio.

Il nome del servizio è Mobile Pickup Locations. L’utente, dunque, quando acquista su Amazon, oltre a scegliere l’indirizzo di casa a cui ricevere la consegna, può scegliere in alternativa di farsi recapitare il pacco su un autobus che, ad esempio, prende tutti i giorni per andare a lavoro, a scuola, o all’Università. Il progetto, come già detto, prevede anche la possibilità di farsi recapitare il pacco ad una determinata fermata.

Consegna su autobus con Amazon: come funziona la sicurezza

Il servizio potrebbe essere pensato come proposto frettolosamente, ma c’è un vero e proprio brevetto che prevede anche dei sistemi di sicurezza per consegnare i giusti pacchi ai giusti destinatari, senza che vadano persi o scambiati per errore. Il brevetto vede l’installazione di cassette di sicurezza che possono essere aperte solamente mediante l’inserimento di un codice personale che viene rilasciato per ogni prodotto comprato. 

Dunque, ogni acquisto avrà il suo codice per l’apertura della cassetta. I bus interessati da questo servizio saranno sempre localizzati tramite GPS a bordo, 24 ore su 24, in modo da dare le coordinate al cliente per avvisarlo tramite sms o mail, su smartphone o su computer, quando il pacco è nelle vicinanze.

Questa soluzione, stando a quanto riportato da Amazon, potrebbe portare ad una riduzione dei costi per lo smistamento dei pacchi, e ad una notevole riduzione in termini di impatto ambientale. Amazon punta anche a collaborare con le varie società dei trasporti pubblici, per poter far scegliere all’utente anche la specifica corsa, in base all’orario di partenza dallo stazionamento.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Francesco Menna

Francesco Menna - Un'idea un po' strana, ma mi piace molto. Chi sta sempre in giro per lavoro potrebbe trovare utile unire i vantaggi di Amazon con la possibilità di ricevere il pacco mentre si è in giro. Chissà se in Italia arriverà un servizio del genere, ammesso che non venga prima vandalizzato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!