Iscriviti

Facebook Shops, Live Shopping e programmi fedeltà: da Menlo Park a supporto delle aziende

Con un colpo di teatro notevole, Mark Zuckerberg, co-fondatore e CEO del più importante social al mondo, ha "proclamato" la nascita dei (gratuiti) Facebook Shops ( e di tante altre prossime iniziative) a supporto delle aziende interessate all'e-commerce.

Internet e Social
Pubblicato il 20 maggio 2020, alle ore 00:27

Mi piace
Facebook Shops, Live Shopping e programmi fedeltà: da Menlo Park a supporto delle aziende

Mark Zuckerberg in persona, tramite un intervento sul proprio profilo social, ha annunciato una nuova ondata di iniziative per supportare le aziende nella difficile contingenza attuale che, da diversi mesi, ha costretto grandi e piccoli esercenti a serrare le saracinesche a causa del pericolo di contagio da coronavirus. Le iniziative in questione, che proseguono nel solco dei già introdotti pulsanti “Ordina cibo“, prevedono l’apertura dei Facebook Shops, una particolare vetrina su Instagram, l’equivalente in blu delle telepromozioni, e collegamenti ai programmi fedeltà delle aziende.

I Facebook Shops, gratuiti, ufficiali da oggi con una diffusione destinata ad ampliarsi nel proseguo dei mesi, potranno essere personalizzati nel layout, con i colori del brand e un’immagine di copertina e, in seguito, l’azienda potrà scegliere quali prodotti caricare nel proprio catalogo online.

I clienti, d’altro canto, potranno raggiungere tali negozi virtuali dalle Pagine aziendali su Facebook o Instagram, dalle inserzioni pubblicitarie, o tramite il canale delle Storie e, sfogliando il catalogo, potranno decidere quale articolo, ad esempio, “salvare“, o di cui procedere direttamente all’acquisto, venendo rimandati sul sito dell’azienda per concludere il pagamento che, solo negli USA, potrà avvenire sin da subito all’interno dell’app.

L’obiettivo, però, è far sì che – più in là nel tempo – l’acquisto possa svolgersi dalla A alla Z all’interno delle chat di WhatsApp, Instagram Direct, e Messenger: nel frattempo, tali servizi applicativi potranno essere usati per chiedere informazioni pre-acquisto, tracciare la spedizione e monitorare la consegna, chiedere supporto all’assistenza clienti. 

Qualcosa di simile, gli Instagram Shop (@Shop), entreranno in vigore inizialmente negli USA, nel corso dell’estate: in seguito raggiungibili tramite un apposito tab nella barra di navigazione, incominceranno a essere accessibili dalla sezione Esplora, ove gli utenti potranno sfogliare i cataloghi dei propri creators o brand preferiti, filtrarli per categoria, e procedere all’acquisto. 

Tra le novità relative all’e-commerce alle quali il team di Menlo Park sta lavorando, figurano anche i Live Shopping: nello specifico, le aziende, i marchi, i creators, o i semplici influencer, taggati i propri prodotti in catalogo sui Facebook Shops prima di uno streaming, li mostreranno a fine diretta, in modo che gli utenti possano raccogliere informazioni su di essi e, se del caso, procedere ad acquistarli. Come in una televendita. Infine, è allo studio anche un modo per collegare ai profili social delle aziende i loro programmi fedeltà

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Non è certo la prima volta che Zuckerberg flirta con l'e-commerce: la creazione del Marketplace ha sottratto un notevole giro d'affari alle bacheche di Subito e Kijiji. Ora, però, mettendo a frutto tante piccole iniziative disseminate tra i suoi servizi applicativi e le varie piattaforme, ha sfornato dei veri e propri negozi digitali che daranno filo da torcere a chi, ad oggi, per progetti simili si fa pagare, e non poco: resta da vedere come Zuckerberg monetizzerà anche quest'iniziativa.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!