Iscriviti

Facebook cambia di nuovo il NewsFeed, favorendo i post di amici e familiari

Questo il senso del cambiamento annunciato da Facebook, negli scorsi giorni, sulla base di alcuni studi accademici in base ai quali usare i social per le interazioni con persone significative possa incrementare il benessere personale.

Internet e Social
Pubblicato il 15 gennaio 2018, alle ore 09:42

Mi piace
5
0
Facebook cambia di nuovo il NewsFeed, favorendo i post di amici e familiari

Nei giorni scorsi Facebook ha diffuso, sul suo NewsRoom, un annuncio che ha fatto molto discutere, suscitando anche ripercussioni sullo scambio del suo titolo in Borsa: nello specifico, sembra che l’algoritmo del NewsFeed verrà nuovamente cambiato, quasi all’insegna di un ritorno alle origini.

Da quando il NewsFeed si è aperto agli editori, le persone hanno incominciato a pubblicare meno contenuti su se stessi, diventando più che altro “lettori”: per ovviare a questo problema, proseguire nella lotta alla piaga del clickbait (notizie con titoli strillati o fuorvianti predisposte per acchiappare click), e tornare a conoscere più informazioni personali, Facebook ha comunicato che cambierà di nuovo l’algoritmo del NewsFeed favorendo i post di familiari ed amici rispetto a quelli pubblici, provenienti da editori e pagine.

Motivato da David Ginsberg – capo della ricerca presso Facebook – col riferimento a studi accademici nei quali si spiegava che usare i social per interagire con le persone per noi importanti concorre al nostro benessere, il nuovo cambiamento dell’algoritmo del News Feed facebookiano si tradurrà – in termini pratici – nell’incrementare al visibilità dei contenuti (video compresi) che generano interazioni e conversazioni significative tra gli iscritti alla piattaforma, grazie ad un algoritmo che, ora, terrà maggiormente in considerazione il numero di persone che commenta o condivide un post, o che reagisce al medesimo.

In una nota diffusa a margine di tale comunicazione, lo staff di Mark Zuckerberg ha spiegato che il nuovo algoritmo del News Feed potrebbe tradursi in minor visite nelle Pagine, in meno visualizzazioni dei rispettivi video, e – più in generale – in un calo di interazioni.

Tuttavia, tali effetti – responsabili di un calo in Borsa da parte degli investitori di Facebook – potrebbero apparire di gran lunga mitigati in quelle Pagine che, per tipologia di contenuti, vengono spesso commentate o soggette a interazioni da parte degli amici: inoltre, nelle impostazioni del NewsFeed, è ancora presente l’opzione “Mostra per primo”, che permetterà di mostrare in alto, se lo si desidera, i contenuti delle Pagine. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ho letto in molti siti che questo nuovo algoritmo viene visto come un effettivo ritorno alle origini e, in effetti, nel mio piccolo mi sento di condividere quest'impressione: in più, credo che possa essere un mutamento positivo, dacché - se proprio voglio leggere un quotidiano - posso ben rivolgermi ai siti d'informazione. Certo, vi è il pericolo che si dia molto credito a notizie poco accurate solo perché provengono da amici, o da questi ultimi son state condivise: quindi, occorrerà anche tenere di più gli occhi aperti.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!