Iscriviti

Con volantini e sito web giovane milanese cerca "la ragazza del tram"

Negli ultimi giorni il web non si è popolato solo di auguri pasquali e di inviti a non macellare agnelli. Grazie a "la ragazza del tram", internet sta conoscendo una bellissima storia d'Amore: eccone i dettagli ed i riferimenti.

Internet e Social
Pubblicato il 29 marzo 2016, alle ore 17:54

Mi piace
4
0
Con volantini e sito web giovane milanese cerca "la ragazza del tram"

La storia che vi andiamo a raccontare oggi sembra tratta da un romanzo di Jostein Gaader (“La ragazza delle arance”) ed è di quelle che apre il Cuore e fa credere ancora ai valori alti della vita. Parliamo dell’episodio noto come “La ragazza del tram“, una storia d’Amore che sta viralmente contagiando il web ed alla quale auguriamo ogni buon esito.

La vicenda inizia il 19 Marzo a Milano, nei pressi del Duomo. Roberto Cimin, 27 anni, contabile di Sesto San Giovanni, era a Milano con alcuni amici e, dal Duomo, era giunto in Via Torino, per prendere il tram. Qui, dopo qualche minuto arriva – con delle amiche – Lei, la ragazza che cattura gli sguardi di Roberto e che ne ha stregato il cuore. I due si guardano sia alla fermata che durante il viaggio in tram: momenti di indecisione e, nel mentre Roberto cercava una penna per lasciarle scritto qualcosa, la ragazza scende alla fermata delle Colonne di San Lorenzo.

Roberto non si è perso d’animo e si è fatto elaborare un volantino, con tanto di cuori, in cui descrive la ragazza a mo’ di identikit: alta 1,65, sui 22-25 anni, capelli lisci con frangetta, viso acqua e sapone, jeans stretti e scarpe nere. Con questi volantini (circa 600), nei giorni successivi all’incontro, Roberto ha tappezzato la zona del tragitto del tram con la speranza che la ragazza in questione vi si riconoscesse e si facesse avanti: a tal proposito, nel foglio compilato da Roberto, vi era anche l’indirizzo email cui rivolgersi (laragazzadeltram@gmail.com).

Visto che tale metodo non ha dato i suoi frutti, Roberto ha anche aperto una pagina su Facebook nella quale aggiunge costantemente dettagli, raccoglie segnalazioni e cerca sempre il fatidico “contatto” di lei. La pagina web in questione ha avuto un grandissimo successo e, nel momento in cui scriviamo, si avvia a raggiungere i 3000, attivissimi, follower. Alcuni di essi consigliano, al buon Roberto, di non “fissarsi” e di non “idealizzare troppo” la fanciulla in questione mentre altri gli consigliano di persistere per il lieto fine. Magari grazie a Facebook (dove non sempre, però, le cose finiscono bene).

fanpage-facebook

Anche i media tradizionali, oltre a internet, si sono interessati alla vicenda e Roberto ha potuto raccontare la sua storia su diverse radio nazionali (anche su Radio 101). A questo punto, con tale dispiegamento di mezzi, se la ragazza in questione non risponderà, è perché non vuol farlo!

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Fabrizio Ferrara

Fabrizio Ferrara - Ricordo di aver letto una storia simile, anni e anni fa, in un racconto di Jostein Gaarder, un bravissimo romanziere nordico di storie molto belle e leggere. Lui saliva su un autobus e iniziò a fissare una ragazza che reggeva una busta piena di arance. Anche in quel caso, si perdono di vista, lui insiste nella ricerca, la trova e la inseguirà ovunque. Sino ad una fine agro-dolce molto commovente. Sembra quasi la stessa cosa in questa vicenda che, se naturale e vera, è già di per sé molto bella: a prescindere da come si concluderà.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!