Iscriviti

VivaRaiPlay, lo show di Fiorello: "Sono il Matteo Renzi della Rai"

La prima puntata di "VivaRaiPlay!", durata all'incirca venti minuti, è stata ricca di contenuti. Il conduttore scherza sul PD e canta una inedita "Rose Rosse" con l'autotune.

Televisione
Pubblicato il 5 novembre 2019, alle ore 08:26

Mi piace
6
0
VivaRaiPlay, lo show di Fiorello: "Sono il Matteo Renzi della Rai"

L’azienda di Viale Mazzini sta scommettendo molto sullo streaming online. Infatti dal 30 ottobre il loro portale è stato completamente rinnovato, venendo introdotta quindi una nuova interfaccia per l’app e per il sito, ispirata praticamente a “Netflix“, società operante nella distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d’intrattenimento a pagamento.

Con l’avvento di questo aggiornamento di RaiPlay, si stanno aggiungendo anche delle produzioni in esclusiva. La novità più importante avviene con il programma “VivaRaiPlay!“, condotto dal comico siciliano Rosario Fiorello. Al momento si contano cinque anteprime su Rai1 e RaiPlay. Dal 13 invece andrà in onda solo su RaiPlay alle ore 20:30.

La prima puntata di “VivaRaiPlay!”

La trasmissione inizia con Fiorello mentre si trova in macchina insieme alla strana coppia formata da Achille Lauro e Raffaella Carrà che lo accompagnano agli studi di via Asiago sgommando via. Successivamente cammina per gli studi, incontrando Calcutta, la sua truccatrice in ascensore, e fa una battuta su “Tale e Quale Show“, poi trova Pippo Baudo che lo benedice all’ingresso definendosi monarca della Rai.

Successivamente sul palco arriva Giorgia che non canta ma si limita solamente a presentare al pubblico l’ingresso di Fiorello. In seguito arriva lo show da parte del comico siciliano: “Lo so che avevo detto che mi sarei ritirato dalla tv, e invece eccomi qua, sono il Matteo Renzi della Rai!”.

Non manca una battuta alla critica italiana e agli haters sul web: vediamo Fiorello che legge il giornale dove è già stampato e hanno scritto la recensione di “VivaRaiPlay!” mentre il programma è ancora in onda. In questa recensione viene criticato Rosario fino a quel momento, anticipando addirittura il futuro.

Per restare a passo coi tempi canta il celebre brano “Rose Rosse” di Massimo Ranieri con l’autotune, poiché deve essere seguito dai giovani che a loro volta amano la trap. 

Lo show non termina ovviamente qui, dove arrivano altre battute sulla politica italiana: “Fare battute sul PD è come sparare sulla Croce Rossa; quelli della Croce Rossa invece come modo di dire dicono che è come sparare sul PD” e presentando gli altri ospiti come Marco MengoniVincenzo Mollica in versione “Muppet Show” e Amadeus, con quest’ultimo che si fa benedire come Fiorello da Pippo Baudo per la prossima conduzione del “Festival di Sanremo“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Un programma durata all'incirca venti minuti, seppure per molti il tempo, compreso me, è volato. E' davvero raro vedere come un personaggio riesca a stare con tanta disinvoltura. Il capolavoro viene registrato durante l'esibizione di "Rose Rosse" con l'autotune, un vero colpo di genio che solamente Rosario Fiorello poteva permettersi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!