Iscriviti

Vieni da me, la Minetti commossa parla della sorella ipovedente: "Non avrei dovuto avere figli? In parte hanno ragione"

Annalisa Minetti nel programma di Caterina Balivo, Vieni da me, rivela particolari della sua vita privata e racconta come la sorella Francesca stia affrontando il suo stesso problema alla vista. Ecco le sue parole.

Televisione
Pubblicato il 13 marzo 2019, alle ore 09:50

Mi piace
5
0
Vieni da me, la Minetti commossa parla della sorella ipovedente: "Non avrei dovuto avere figli? In parte hanno ragione"

E’ stato un momento di profonda commozione quello vissuto da Annalisa Minetti davanti alle telecamere del programma “Vieni da Me“, condotto da Caterina Balivo su Rai 2. La cantante si è lasciata andare alle emozioni e ha rivelato un particolare sconcertante della sua vita privata.

La Minetti ha parlato della sorella Francesca, dopo aver visto un suo video messaggio, anche lei ipovedente, e proprio per questo Annalisa vuole essere un esempio di forza per infonderle coraggio: “La prima cosa che mi sono imposta nella vita quando ho scoperto che anche Francesca avrebbe avuto questa difficoltà nella vita e che sarebbe andata a peggiorare nel tempo io mi sono detta che dovevo essere forte. Perché se io sarò forte lei vedrà me realizzata e prenderà la mia stessa strada“.

Il solito destino accomuna le due sorelle Minetti

Rivela poi che Francesca, oggi 26enne, ha deciso di avere presto una figlia, all’età di vent’anni proprio per essere sicura di poterla vedere: “È una donna fortissima e ha scelto di fare una figlia a 20 anni per potersi godere questo ultimo rimasuglio di vista che ha per potere essere una mamma e una donna autonoma. Lo è e lo sarà comunque”.

Parla anche dela sua esperienza a “Ora o mai più” e delle critiche ricevute per il suo modo di cantare, soprattutto Fausto Leali le ha sempre rimproverato di urlare troppo durante le sue esibizioni e lei spiega: “Ho sempre vissuto la musica come un mezzo personale per reagire e spesso ho usato la voce per urlare che c’era bisogno di fare qualcosa, ma non è mai un grido”.

Infine, dopo il video messaggio dal’amica Silvia Salemi che le rinnova tutta la sua stima e affetto per quell’enorme coraggio e voglia di vivere che dimostra tutti i giorni, arriva il momento di parlare degli attacchi che le sono stati rivolti sul fatto che non avrebbe dovuto avere figli, nella sua situazione, lei risponde così: “A volte bisogna riprendere in mano il senso dell’amore e riconsiderare il suo significato. Dovete tornare ad essere credenti nell’amore e diffondere l’amore. Io perdono queste persone e credo che in parte abbiano ragione perchè non vedere i progressi e la crescita dei propri figli fa male, ma la maternità è l’avventura più bella che io stia vivendo”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - Deve essere davvero dura per Annalisa Minetti non riuscire a vedere i propri figli, non riuscire a vederli crescere, cambiare, sorridere. Ma la fortuna è di avere comunque dei figli, perché certe cose non si vedono solo con gli occhi, ma basta il cuore per poterle vedere e sentire dentro di noi.

Lascia un tuo commento
Commenti
Sabrina Giorgi
Sabrina Giorgi

13 marzo 2019 - 12:30:28

Proprio stamattina mentre prendevo l'ascensore con mia figlia completamente al buio in quanto si è fulminata la lampadina riflettevo su quanto sia terribile vivere senza vedere.. ti assale un senso di paura inspiegabile.. meno male che sono solo tre piani e poi aprendosi ho rivisto la luce e il panorama che la natura offre.. che tristezza quindi per chi non può vedere.

0
Rispondi