Iscriviti

Verissimo, Gerry Scotti in lacrime nel ricordo dei genitori: "Ho dato loro un unico dispiacere”

Gerry Scotti, ospite di Silvia Toffanin nella puntata di "Verissimo" in onda sabato 26 gennaio 2019, ha raccontato alcuni retroscena della sua vita privata ma soprattutto ha ricordato gli amati genitori scomparsi quando lui era molto giovane.

Televisione
Pubblicato il 28 gennaio 2019, alle ore 16:47

Mi piace
6
0
Verissimo, Gerry Scotti in lacrime nel ricordo dei genitori: "Ho dato loro un unico dispiacere”

Gerry Scotti ospite da Silvia Toffanin nella puntata di Verissimo in onda sabato 26 gennaio 2019 ha rilasciato un’intervista molto toccante raccontando dei retroscena molto toccanti della sua vita privata. Un onore non solo per la conduttrice ma anche per i tantissimi fan e telespettatori che da anni lo seguono nella sua carriera.

“Ho dato un dispiacere enorme a mia mamma e mio padre. Non ho rimpianti, ma forse l’unico che posso avere è quello della laurea. Dovevo diventare avvocato. Ho studiato Giurisprudenza. Ho dato 23 esami su 26 e poi ho abbandonato la facoltà. Mia mamma se n’è dispiaciuta tantissimo, ci è rimasta male. Per due anni ha detto alle persone che chiedevano di me che ero in America” ha infatti svelato Gerry ricordano commosso gli amati genitori.

I due infatti non erano per nulla d’accordo con le scelte di Virginio – vero nome di Gerry ereditato dallo zio scomparso prematuramente – e quando, dopo aver lavorato in una importante azienda di marketing lo stesso ha rivelato di volersi licenziare per andare a lavorare in radio, sua mamma non l’ha minimamente perdonato.

“Ho perso papà che aveva 70 anni, mia madre ne aveva 67” ha raccontato ancora Gerry dichiarando di non avere dei ricordi molto nitidi della sua giovinezza ma di averli pian piano raccolti con l’aiuto dei parenti più stretti. Oggi il conduttore che ha ritrovato la felicità con Gabriella ha un bellissimo rapporto anche con il figlio Edoardo con il quale ha condiviso anche alcune trasmissioni.

“L’unico che può rendermi nonno è lui. Penso che tra 5-6 anni sono pronto a diventarlo. Se succede domani è un casino perché non ho neanche i pannolini pronti” ha risposto il presentatore spaventato alla Toffanin chiosando ulteriormente “Me l’hai detto con una faccina che pensavo volessi annunciarmi che lo ero già diventato”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Gerry Scotti è un conduttore non solo di successo ma anche benvoluto dal pubblico italiano che continua imperterrito a seguirlo con le sue trasmissioni di successo. L'intervista rilasciata a Verissimo ai microfoni di Silvia Toffanin è stata sicuramente molto emozionante soprattutto perchè Gerry ha raccontato alcuni aneddoti della sua giovinezza ma soprattutto ha ricordato gli amati genitori.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!