Iscriviti

Una Vita, anticipazioni 3 dicembre: Telmo fa una scoperta inquietante

Il giovane ed affascinante sacerdote di calle Acacias scoprirà chi c'è dietro ai preziosi quadri che Samuel regala alla giovane ereditiera, mentre Carmen sarà sempre più in ansia per il figlio Raul.

Televisione
Pubblicato il 2 dicembre 2019, alle ore 10:28

Mi piace
5
0
Una Vita, anticipazioni 3 dicembre: Telmo fa una scoperta inquietante

Continuano ad appassionare le vicende dei protagonisti di calle Acacias 38, che sono alle prese con nuovi drammi come quello dell’alluvione che ha colpito il quartiere periferico di Hoyo, e caro agli Alvarez-Hermoso perché proprio in quel luogo è cresciuto Telmo. Mentre Carmen è molto preoccupata per le sorti del figlio, Susana e Rosina avranno un duro confronto con Venancio. 

Il nuovo appuntamento con la soap opera “Una Vita” ci aspetta martedì 3 dicembre alle 14,10 – subito dopo Beautiful – su Canale 5, dove a tener banco saranno le vicende della domestica di casa Alday, Carmen che, dopo il ferimento del figlio Raul – che si è ferito facendole da scudo e salvando la donna da morte certa – da parte del padre, è molto preoccupata per lo stato di salute del figlio. 

Padre Telmo scopre una verità inquietante

Come abbiamo appreso negli scorsi episodi, una grave alluvione ha praticamente distrutto un quartiere periferico della città. Gli abitanti di Acacias sono sconvolti da questa notizia e si attivano subito per inviare i primi aiuti. Particolarmente colpita dalla tragedia di Hoyo sarà anche la Alverez Hermoso, che metterà a disposizione la sua residenza per aiutare gli sfollati.

Nel frattempo padre Telmo vuole vederci chiaro sull’origine dei quadri che Samuel regala a Lucia. Il gioielliere infatti ha fatto dei presenti molto preziosi alla sua fidanzata, ma come ha fatto a recuperare tanti soldi essendo praticamente sul lastrico? Nel corso dell’episodio di martedì 3 dicembre 2019 Telmo scoprirà che i quadri regalati da Samuel alla Alvarado sono stati dipinti da Vicente.

In realtà Vicente è un falsario, dunque è lui che crea delle copie molto verosimili di Sanchez Medrano. Telmo scoprirà inoltre che il falsario utilizzerà i soldi della vendita dei quadri per aiutare la sorella malata. Un motivo che porterà padre Telmo a non denunciare l’uomo per i suoi traffici illeciti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - La storia di Vincente ci pone davanti al machiavellico enigma: il fine giustifica i mezzi? Siamo giustificati nelle nostre azioni - seppur illecite o eticamente amorali - in virtù di una motivazione superiore? Personalmente dico che nella vita è tutto un "dipende", quindi apprezzo molto il comportamento di Telmo nei confronti del falsario.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!