Iscriviti

Una Vita, anticipazioni 10 novembre: Padre Telmo costretto a partire, è accusato di stupro su Lucia

Lucia non vuole credere che Padre Telmo abbia abusato di lei. Al fine di liberarsi dell'uomo, Samuel presenta a Lucia una donna che finge di essere un'altra vittima del religioso. Il tribunale ecclesiastico costringe l'uomo a partire.

Televisione
Pubblicato il 7 novembre 2019, alle ore 21:05

Mi piace
5
0
Una Vita, anticipazioni 10 novembre: Padre Telmo costretto a partire, è accusato di stupro su Lucia

Le anticipazioni per la puntata di Una Vita che andrà in onda domenica 10 novembre ci rivelano come proseguono le vita degli amati personaggi della soap opera iberica. Lucia si è risvegliata seminuda su un giaciglio di fianco a Padre Telmo. Quest’ultimo ha iniziato a provare dei seri sentimenti per Lucia e ad essere comprensibilmente preoccupato per lei.

Quando l’Alvarado è venuta a conoscenza, dopo avere visto un dipinto, di essere nata dell’incesto di due ricchi fratellastri, i Marchesi di Valmez, ha passato molto tempo confidarsi con il religioso. Per tenere fede alla sua vocazione, l’uomo l’ha ascolta e consigliata. Questo legame ha portato Padre Telmo a provare un sentimento verso la giovane. Lucia, però, aveva già iniziato la sua frequentazione con Samuel.

Quest’ultimo è dotato di una cattiveria interna significativa. Padre Telmo assiste al rapporto che lega i due e capisce che Lucia prova sentimenti forti per l’Alday. Padre Telmo è disposto a tutto pur di salvare Lucia. Egli, mentre si trova in carrozza con lei, la rapisce e la porta in un eremo. Il religioso vuole che la donna lo ascolti e che capisca la pericolosità di Samuel. Solo dopo potrà trarre le sue conclusioni e andarsene. Mentre si trovano in quest’eremo i due bevono qualcosa che fa perdere i sensi ad entrambi.

Samuel ritrova i due e convince l’Alvarado della poca serietà del religioso. Non a caso si sono risvegliati entrambi su un giaciglio. Come è possibile? Insomma, l’Alday fa di tutto per installare in Lucia il dubbio del sospetto. Un dubbio del sospetto tremendo: fa echeggiare in lei lo spettro dello stupro. La giovane è confusa, ma alla fine crede a Samuel.

Il religioso viene invitato dal priore a lasciare la parrocchia; egli si oppone; andrà incontro al suo destino e sarà disposto a tutto pur di dimostrare la sua innocenza. Padre Telmo deve affrontare un processo presso il tribunale ecclesiastico. Lucia non è in grado di fornire una spiegazione reale della situazione che si è svolta nell’eremo; neppure il religioso riesce a ricordare nulla.

Lucia decide di non volere rilasciare testimonianza alcuna finché non ricorderà tutti i dettagli di quanto accaduto. Samuel capisce che per fare presa su Lucia deve escogitare qualcosa che possa spingerla a testimoniare contro il religioso. Samuel ha capito che Padre Telmo non è uno sprovveduto; egli è riuscito perfettamente a capacitarsi delle perfide intenzioni di Samuel verso l’Alvarado: derubarla di tutto il suo patrimonio.

La mossa escogitata da quest’ultimo, ovvero quella di dirsi disposto ad annullare il suo matrimonio con Blanca, al fine di sposare Lucia, è solo l’ennesima trovata per approfittarsi della buona fede della giovane. Per non essere scoperto Samuel ha messo inscena un piano che ha come obiettivo finale quello di distruggere la reputazione, quindi la vita, del religioso. Quale trovata migliore se non quella di accusarlo di stupro?

Gli spoiler sulla puntata di Una Vita che andrà in onda domenica 10 novembre non sono finiti; per fare leva su Lucia, Samuel è disposto a fare credere alla giovane di non essere stata l’unica vittima delle attenzioni “particolari” del prete. L’Alday fa incontrare Lucia con una donna di nome Alicia Villanueva; quest’ultima, una ragazza mai vista ad Acacias 38, dirà all’Alvarado di essere un’altra vittima di Padre Telmo; secondo il racconto della ragazza, ella sarebbe stata molestata dal prete in giovane età. Alicia Villanueva racconta la sua triste storia all’Alvarado che ne rimane molto colpito; a colpire Lucia è soprattutto la tristezza della giovane nel constatare che il religioso ha proseguito nella sua perversione; Alicia Villanueva non vuole che egli rimanga impunito per quanto fatto a Lucia, così come fu con lei.

Si scoprirà solo in seguito che quanto contenuto nel racconto di questa sconosciuta, è solo l’ennesimo piano maligno architettato da Samuel per distruggere il religioso che osa mettersi tra lui e Lucia. Ormai Samuel è riuscito nel suo intento: screditare definitivamente Padre Telmo agli occhi di Lucia.

Quest’ultima pende totalmente dalle sue labbra e si fida ciecamente di lui. Il giovane Alday riuscirà a mettere mano sul patrimonio di Lucia al fine di ripianare i suoi debiti? Padre Telmo è pronto ad affrontare il tribunale ecclesiastico, certo di riuscire a dimostrare la propria innocenza. L’uomo viene invitato ad allontanarsi da Acacias 38 e ad andare in missione in Khartum. Lucia non riesce a crederci, è disperata. Samuel, sempre pronto, coglie l’occasione e la consola. Sembra che al trappola ordita dall’Alday abbia sortito il suo effetto. Con Padre Telmo fuori dai giochi, Lucia rimane sola e in balia del disonesto e affabulatore Samuel. Cosa ne sarà di lei?

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Samanta Scherini

Samanta Scherini - Non si capisce come Samuel riesca sempre a farla franca. L'uomo trova continuamente complici, spregevoli come lui, disposti a fare il suo gioco. Lucia è decisamente troppo ingenua e Padre Telmo prova sentimenti in contrasto con la sua vocazione. La tempistica della vicenda, unita all'intruglio con cui sono stati drogati l'Alvarado e il religioso, permettono all'Alday di ottenere ciò che vuole.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!