Iscriviti

Trovata impiccata Miriam Rivera, prima trans del GF: il marito respinge il suicidio

Negli ultimi giorni è stata svelata la morte di Miriam Rivera, ragazza messicana conosciuta per essere la prima concorrente transgender in un reality show.

Televisione
Pubblicato il 11 agosto 2019, alle ore 22:57

Mi piace
6
0
Trovata impiccata Miriam Rivera, prima trans del GF: il marito respinge il suicidio

Miriam Rivera conquista la sua fama grazie alla partecipazione a “Big Brother 2004 Australia“, conosciuto in Italia con il nome del Grande Fratello. Ai tempi il suo ingresso ha fatto molto scalpore, poiché fino a quel momento nessuna persona transgender nel mondo fece parte di un reality show.

Prima però ha partecipato a “There’s Something About Miriam“, programma creato dai produttori Remy Blumenfeld e Gavin Hay in onda su Sky 1 nel febbraio 2004. Nella trasmissione veniva corteggiata da sei uomini, ai quali il suo genere sessuale fu rivelato solo nell’ultimo episodio, scatenando le proteste di tutti i partecipanti. Tuttavia, grazie all’enorme successo del format, venne chiamata proprio per partecipare al GF.

La morte di Miriam Rivera

I dettagli dietro alla sua scomparsa restano ancora un mistero. La 38 enne è stata trovata impiccata nel suo appartamento di Hermosillo, capitale dello stato di Sonora, ubicato in Messico. Sulla morte di Miriam, il cui decesso datato il 5 di febbraio è diventato noto solamente negli ultimi giorni, stanno andando ancora avanti le indagini.

Infatti, come riporta “Leggo“, il marito respinge le ipotesi di suicidio: “Il giorno che è morta, Miriam mi ha chiamato dal Messico dicendomi che si sentiva male e vomitava sangue, così le ho detto di andare in ospedale. Mi ha chiamato di nuovo prima di lasciare l’ospedale alle 12, e quella è stata l’ultima volta in cui abbiamo parlato”.

Daniel Cuervo, il marito della modella, avrebbe ricevuto anche una telefonata misteriosa: “Mentre organizzavo il funerale di Miriam, mi chiamò un uomo e mi disse di non tornare in Messico o avrebbero ucciso anche me”. I misteri dietro alla scomparsa della ragazza restano ancora tanti, poiché è stata presa anche la decisione, apparentemente inspiegabile, di non eseguire alcuna autopsia sul corpo della giovane, che è stata immediatamente cremata senza fare nessun tipo d’esame sul corpo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - La morte di Miriam Rivera del 5 febbraio resta ancora un mistero. Il suicidio pare l'ipotesi più difficile da accettare, e il fatto di essere stata cremata senza fare nessun tipo di autopsia fa comunque rabbia. Si spera che possa emergere la verità, ma ad oggi pare molto difficile che possa capitare.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!