Iscriviti

Temptation Island 2020, in passato il tentatore Simone Garato ha denunciato Robbie Williams

Iniziato da una settimana, "Temptation Island 2020" sta facendo molto discutere non solo per le coppie presenti ma anche per alcune vicende legate ai personaggi che hanno preso parte al programma. In passato, uno dei tentatori ha denunciato Robbie Williams.

Televisione
Pubblicato il 10 luglio 2020, alle ore 10:19

Mi piace
7
0
Temptation Island 2020, in passato il tentatore Simone Garato ha denunciato Robbie Williams

Ogni estate, come per tradizione, il lungo viaggio nei sentimenti di “Temptation Island” riesce a conquistare l’attenzione del vasto pubblico di Canale 5 che non può fare a meno di discutere, apprezzare, giudicare l’esperienza delle “coppie in gioco”. I dibattiti sull’amore e sui tradimenti sono sempre più accesi ma quest’anno a far maggiormente discutere sono i vari accadimenti che riguardano alcuni personaggi che arricchiscono il programma televisivo.

Un’inedita notizia ha colpito la curiosità del web che è rimasto sorpreso nel leggere che uno dei tentatori ha denunciato in passato Robbie Williams. Il famoso cantautore britannico è stato denunciato dall’attuale tentatore Simone Garato: la vicenda risale al 2013, anno in cui Garato (in arte $ymon) ha avanzato l’accusa di plagio nei confronti della star mondiale.

Da attento cantautore, Simone si era accorto che un suo pezzo pubblicato nel 2008 era identico ad uno prodotto da Robbie Williams ben cinque anni dopo: il brano in questione si intitola “What I Feel” mentre quello di Williams “Be a Boy”. In una lunga intervista a “Il mattino di Padova”, Simone Garato ha raccontato l’intera vicenda e la battaglia legale che ha dovuto affrontare: “Mi ha plagiato. Ho sentito il ritornello per radio e sono rimasto a bocca aperta. Un amico mi aveva segnalato la somiglianza tra i due brani, quando ho ascoltato la canzone di Robbie Williams ho realizzato che non aveva tutti i torti”.

All’epoca dei fatti, Simone si rivolse all’avvocato Giorgio Assumma e, attraverso la perizia tecnica effettuata da Dario Salvatori, è stato costatato il plagio. In breve, il giovane cantautore Garato aveva ragione, proprio come dichiarato dallo stesso Salvatori: «Nel caso di “Be a boy” e “What I Feel” il plagio riguarda la strofa, il ritornello e la tonalità dell’opera realizzata dal cantante inglese».

Chissà se con la partecipazione a “Temptation Island” Simone possa trovare l’occasione giusta per far conoscere la sua musica cosi da poter realizzare il suo può grande desiderio ovvero quello di far della musica una professione. Per il momento, il giovane Garato è occupato ad aiutare le fidanzate del programma a chiarire i loro sentimenti: finita tale “missione”, Simone ha tutto il tempo necessario per dedicarsi alla sua vera passione.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - Il racconto di Simone Garato ha incuriosito il mondo del web che, appresa la notizia, ha voluto sapere come è terminata la diatriba artistica che vede coinvolto il famoso Robbie Williams. Fatta chiarezza sul caso, non resta altro che augurare a Simone tanta fortuna affinché possa trovare la strada adatta per realizzare il suo grande sogno.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!