Iscriviti

Tante le iniziative in ricordo di Nadia Toffa in quel di Taranto

Venerdì 20 dicembre hanno preso parte alla cerimonia, che inaugura il nuovo ospedale che porterà il nome di Nadia Toffa, i genitori della stessa giornalista bresciana.

Televisione
Pubblicato il 21 dicembre 2019, alle ore 12:15

Mi piace
3
0
Tante le iniziative in ricordo di Nadia Toffa in quel di Taranto

Sono arrivate le dichiarazioni della madre di Nadia Toffa, Margherita Rebuffoni, che ha rivelato di aver nascosto la tomba della figlia in un posto segreto. La signora Rebuffoni ha spiegato in una recente intervista al giornale “La repubblica” che, durante i giorni di Halloween, sono venuti a sapere che qualcuno cercava la figlia nei cimiteri bresciani.

A Taranto è stata fatta un’altra targa per ricordare una persona unica come la giornalista Nadia Toffa e, per questo motivo, nella mattina di venerdì 20 dicembre, il nuovo reparto di oncoematologia pediatrica dell’ospedale Santissima Annunziata porterà il nome dell’inviata.

Le dichiarazioni di mamma Margherita

La madre della giornalista, parlando dell’avvicinarsi del Natale, ha affermato: “Nadia sarà con noi, so che può sembrare assurdo ma io non la sento ancora morta, la sento vivissima, vicina”. Bisogna ricordare che la Toffa era divenuta cittadina onoraria della città di Taranto per via delle sue inchieste riguardanti l’inquinamento ambientale, senza dimenticare le battaglie a sostegno dei bambini malati di cancro.

Alla cerimonia nel nuovo ospedale Santissima Annunziata, che porta il nome di Nadia Toffa, sono stati presenti i genitori della conduttrice bresciana.

Inoltre, a un evento così importante, hanno preso parte personalità di un certo rilievo, tra le quali spiccano i nomi del presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, il direttore generale dell’Asl, Stefano Rossi, il primario del reparto, Valerio Cecinati, senza dimenticare la promotrice della raccolta delle firme per l’intitolazione, Alessandra Marotta.

Infine il barista del rione Tamburi, Ignazio D’Andria, e il presidente dell’associazione Arcobaleno nel cuore Santo Casto. Nadia Toffa era anche la testimoniale dell’iniziativa della vendita delle magliette accompagnate dalla scritta “Ie jesce pacce pe tè”, che sono state create dagli amici del mini bar del rione Tamburi. Nel corso dell’occasione, sono state inaugurate le nuove stanze del reparto, che aumenteranno il livello dei servizi.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Questo evento dimostra che, quando le persone si sono distinte per il loro impegno, non verranno mai dimenticate. Questo è l'esempio di una persona unica e indimenticabile come la giornalista bresciana le cui inchieste hanno avuto un certo peso. Inoltre, esemplare è la madre Margherita che avrà il compito di portare avanti le idee della figlia, sempre e comunque.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!