Iscriviti

Se il Duce tornasse Alessandra Mussolini gli domanderebbe: "Claretta Petacci la amavi o ti ha stalkerizzato?"

Alessandra Mussolini, intervistata da Francesca Fagnani nel programma Belve - in onda su Nove -, ha parlato, per la prima volta, dello scandalo che ha travolto il marito Mauro Floriani e di come si sentirebbe se il nonno, il Duce, tornasse.

Televisione
Pubblicato il 20 marzo 2018, alle ore 10:34

Mi piace
8
0
Se il Duce tornasse Alessandra Mussolini gli domanderebbe: "Claretta Petacci la amavi o ti ha stalkerizzato?"

Alessandra Mussolini, durante il programma Belve – in onda su Nove – ha risposto alle domande di Francesca Fagnani in merito allo scandalo che ha sconvolto la sua famiglia. “Perdonare mio marito? Ma che siamo matti? Si vive, non si perdona! Perdonare spetta al Papa, ai preti, alle suore, agli uomini no. Ma chi perdona! Vivi, comprendi e stai con una persona che è fondamentale, lo è stata e lo sarà, per i miei figli, per me, per la mia famiglia.” Del resto, nessuno perdona mai veramente. 

Mauro Floriani, marito dal 1989 della senatrice, ha ammesso davanti ai pm di avere incontrato le baby squillo del Parioli: è stato accusato di prostituzione minorile, intercettazioni, tabulati e fotografie hanno dimostrato che frequentava assiduamente le due minorenni che si prostituivano in un appartamentino a Roma. L’ex esponente della GdF se l’è cavata agilmente, ha patteggiato una pena ad un anno di reclusione e una multa di 1800 euro.

Si è sentita circondata dalla solidarietà degli altri?” le ha chiesto la conduttrice. La Mussolini ha confessato che in quel momento non ti serve a niente, si è soli. Occorre ricordare che la stessa si è sposata a Predappio, come sua madre, indossando il suo vestito, nel giorno dell’anniversario della marcia su Roma. La nipote del Duce ha sottolineato: “Fighissimo, nessuna casualità, tutto voluto!”

Francesca Fagnani, sull’onda del film “Sono tornato” diretto da Luca Miniero e scritto da Nicola Guaglianone, le ha chiesto cosa chiederebbe a suo nonno se improvvisamente si palesasse in mezzo a noi: “Claretta Petacci dimmi bene qual è stato il rapporto? Se veramente eri innamorato o questa ti ha stalkerizzato?”. La giornalista ha indugiato nell’argomento fantascientifico chiedendole come reagirebbero gli italiani se il Duce tornasse: la nipote non sa rispondere in merito, sostiene che andrebbe chiesto a loro, lei sarebbe carica di domande da porgli. 

La Mussolini, durante l’intervista, ha affermato che, quando lavorava nel cinema, gli assalti di stampo sessuale erano all’ordine del giorno, che del resto, visto la malattia insita negli uomini, la patologia evidente che li affligge, se si è un minimo carucce “o si respira” è inevitabile essere preda del loro tarlo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Alessandra Mussolini ha sostenuto, spesso, che i pedofili dovrebbero essere rinchiusi nelle patrie galere per sempre: il marito, affetto da ninfofilia, ha concorso alla mercificazione del corpo di due minorenni, vorrei chiederle se la pena inflitta al consorte sia corretta. Per la serie se avviene in famiglia l'evidenza dei fatti assume altri connotati.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!