Iscriviti

Rivoluzione a Mediaset: chiudono Tg4, Studio Aperto e Sport Mediaset

Tg4, Studio Aperto e Sport Mediaset, tre grandi redazioni giornalistiche, chiudono i battenti. La decisione è stata presa da Pier Silvio Berlusconi dopo un'attenta valutazione degli ascolti in forte calo.

Televisione
Pubblicato il 15 novembre 2021, alle ore 13:46

Mi piace
2
0
Rivoluzione a Mediaset: chiudono Tg4, Studio Aperto e Sport Mediaset

La notizia che sto per comunicarvi rappresenta un’autentica svolta, una vera e propria rivoluzione. A partire da fine novembre, Mediaset potrebbe chiudere le redazioni di due storici telegiornali, Tg4 e Studio Aperto, stando a quanto riportato da Fanpage che cita “fonti sicure”.

Ma non è tutto. Dopo aver chiuso Mediaset Premium, il Biscione di Cologno Monzese chiude anche Sport Mediaset, con un addio sostanziale allo sport, facendo rimanere solo il Tg5 e Tgcom 24. Quest’ultimo è il telegiornale online che si occuperà di coprire tutte le notizie, mentre il Tg5 avrà una messa in onda molto meno corposa nell’arco della giornata.

Cosa sta accadendo

La decisione di Pier Silvio Berlusconi di mandare in pensione le 3 testate sarebbe giunta dopo un’attenta valutazione degli ascolti in forte calo e dopo i mancati introiti pubblicitari. Alla luce di ciò, avrebbe pensato di tagliare drasticamente la produzione giornalistica, ottimizzando le risorse. Il piano sarebbe quello di mantenere i giornalisti con contratto a tempo indeterminato, impiegandoli in modo più concentrato e produttivo.

In un’ottica di razionalizzazione e tagli, si parla di 45 addii nell’arco dei prossimi 3 anni tra prepensionamenti su base volontaria, contratti in scadenza e giornalisti con contratto a tempo determinato che non verranno rinnovati. Le voci che circolano nei corridoi aziendali parlano della chiusura di uno studio a Cologno Monzese, di una compressione generale dei costi di produzione. Invece di inviare ad una conferenza stampa o ad un evento,4 giornalisti per 4 telegiornali diversi, dopo la ristrutturazione organizzativa giornalistica, ne saranno inviati 2 o addirittura 1 sia per il Tg5 che per il Tgcom 24.

Gli attuali direttori delle testate giornalistiche, cioè Alberto Brandi della redazione SportMediaset , Anna Broggiato di StudioAperto telegiornale di Italia 1 e Rosanna Ragusa del Tg4 telegiornale di Rete 4, dovrebbero diventare condirettori, mantenendo le attuali linee editoriali e gli stessi conduttori. Paolo Liguori, nelle vesti di consulente, manterrà la direzione del Canale 51 e la direzione editoriale del sistema multimediale Tgcom24.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Caterina Lenti

Caterina Lenti - A Mediaset si respira un clima di autentica rivoluzione e, di sicuro, le scelte di Pier Silvio Berlusconi sono state studiate nei minimi dettagli, alla luce degli ascolti in forte ribasso, con la necessità di stringere e "sfruttare" al massimo il personale con contratto a tempo indeterminato. Avrà avuto le sue buone ragioni per decidere così.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!