Iscriviti

Quarto Grado, la mamma di Nadia Toffa svela nuovi inediti sulla figlia: "Non voleva diventare mamma"

La mamma di Nadia Toffa è stata ospite dell'ultima puntata di Quarto Grado, dove oltre a promuovere il libro postumo della figlia, ha annunciato la creazione di una fondazione, quindi rivelato alcuni inediti riguardanti la figlia.

Televisione
Pubblicato il 9 novembre 2019, alle ore 10:08

Mi piace
7
0
Quarto Grado, la mamma di Nadia Toffa svela nuovi inediti sulla figlia: "Non voleva diventare mamma"

La mamma di Nadia Toffa è stato ospite dell’ultima puntata di “Quarto Grado” dove ha presentato il libro postumo “Non fate i bravi” della figlia, la celebre conduttrice de “Le Iene”, scomparsa prematuramente lo scorso agosto a causa di un tumore. Nel corso dell’intervista la signora Margherita ha raccontato alcuni aneddoti inediti della figlia, che ha combattuto coraggioasamente come una guerriera contro la sua malattia, senza mai perdere il sorriso.

Come ricordato da Gianluigi Nuzzi, Nadia non si è mai sottratta al dovere di un giornalista di raccontare e fare inchieste. Lei lo ha fatto in modo esemplare per la “Terra dei Fuochi“, a causa degli sversamenti di materiali tossici nei terreni locali. Dopo aver visto la testimonianza di una mamma che ha perso il figlio di 18 mesi – residenti nella zona della Terra dei Fuochi – a causa di un tumore, la mamma di Nadia ha svelato di aver creato una fondazione, che avrà lo scopo di aiutare la ricerca contro le malattie oncologiche.

Mamma Margherita rivela nuovi inediti su Nadia Toffa

Mamma Margherita ha preso il testimone di Nadia, come lei stessa ha raccontato oggi si alza, va al pc e sa cosa deve fare, quasi fosse guidata nelle sue scelte e nei suoi pensieri dalla figlia. La signora Margherita ha ricordato di come Nadia cercasse sempre la verità, ma anche aiutare tutti quelli che avevano bisogno.

La mamma di Nadia dipinge la figlia come una persona fortissima, coraggiosissima, che amava la vita più di ogni cosa. Gli ultimi 18 mesi di vita della conduttrice sono stati passati in simbiosi con la madre. Nadia temeva la solitudine e come la signora Margherita ha rivelato una volta le disse: “Mamma, meno male che ci sei“. 

Da ora in poi l’impegno della signora Margherita sarà quello di portare avanti la testimonianza di Nadia. Margherita racconta che la notte Nadia usava scrivere, e tanto; dopo la sua morte la signora ha rinvenuto più di 400 testi scritti dalla figlia, parte dei quali sono presenti nel nuovo libri, ma molti altri sono ancora inediti – quindi c’è da aspettarsi che Margherita pubblicherà nuovi libri postumi della figlia -.

Nel corso dell’intervista si è parlato anche della mancata maternità di Nadia, in tal senso le parole della mamma: “Non voleva diventare mamma perché sapeva che non sarebbe durata molto“. Nadia non amava parlare del suo male, perché voleva impegnare il suo tempo nel fare altro. La cosa che la feriva di più era essere trattata come una malata. 

Anche Don Patriciello è intervenuto nel corso dell’intervista per ricordare la figura di Nadia, di lei ha rimarcato il suo essere impavida e sempre in prima linea, specialmente nel raccontare la situazione della Terra dei Fuochi. Il sacerdote ha raccontato di aver rivisto recentemente un video della Toffa registrato qualche anno fa in quei luoghi, e la cosa che lo ha sorpreso di più è stato il fatto che tutte le persone intervistate dalla giornalista sono morte di cancro.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Bellissima intervista quella della madre della Toffa a Quarto Grado. Non vedo l'ora di comprare il libro di Nadia e di leggere le sue parole, i suoi messaggi, che spero possano servire a migliorare la vita di tanti, a ripensarci come individui e soppesare ogni istante della nostra esistenza, senza dare nulla per scontato, soprattutto la vita.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!