Iscriviti

Pomeriggio Cinque, Barbara D’Urso parla di Can Yaman ma scatena l’ira del pubblico

L'attesissima prima puntata di "Pomeriggio Cinque" è andata in onda nella giornata del 7 settembre, ma la conduttrice ha ricevuto immediatamente le critiche su Twitter sotto l'hashtag "#barbaradursoisoverparty".

Televisione
Pubblicato il 8 settembre 2020, alle ore 08:03

Mi piace
4
0
Pomeriggio Cinque, Barbara D’Urso parla di Can Yaman ma scatena l’ira del pubblico

La prima puntata di “Pomeriggio Cinque“, il talk show pomeridiano di Canale 5 condotto da Barbara D’Urso, è andata in onda nella giornata del 7 settembre. In molti hanno aspettato in spasmodica attesa la nuova edizione di questo programma, dal momento che resta uno dei più seguiti di casa Mediaset.

In questo esordio ha toccato vari argomenti, iniziando però con quelli più seri. Infatti la “Barbarella” si è dedicato prima al caso del piccolo Gioele e poi dell’emergenza Coronavirus, intervistando in questa circostanza Antonella Mosetti e Aida Yespica che raccontano come hanno contratto il virus.

Le parole su Can Yaman

L’attenzione del pubblico però si è focalizzata soprattutto sulle sue dichirazioni di Can Yaman. Come ben sappiamo, l’attore turco protagonista di “DayDreamer – Le ali del sogno” ha rilasciato una delle prime interviste in Italia a “Live – Non è la D’Urso” della scorsa edizione.

I fan però non hanno apprezzato che la D’Urso si sia concentrata soprattutto sulla sfera privata di Can Yaman che ha rivelato più volte di essere single. Oltre a questo la conduttrice ha sbagliato ripetutamente a pronunciare il suo nome e cognome, chiamandolo “Caman” invece di Yaman.

Nel giro di pochi minuti gli utenti di Twitter si sono scatenati su Barbara D’Urso e sotto l’hashtag “#barbaradursoisoverparty“, che è arrivata addirittura in prima posizione nei trend topic, si leggono molti commenti di dissenzio contro di lei: “Per quanto non segua l’attore è alquanto imbarazzante che una conduttrice televisiva non conosca nemmeno il nome della persona di cui parla da mesi e che continui ad associarlo solo e unicamente alla sua bellezza estetica e non alle sue qualità d’attore” oppure: “Barbara D’Urso di Can Yaman non sa il nome,lo definisce “Sex symbol”, non parla della sua bravura da attore,non da alcun omaggio alla sua partner,la cosa più importante è sapere se è single”.

Negli ultimi giorni si parla di Can Yaman sempre più vicino a lavorare in Italia e sarebbe proprio Barbara D’Urso, insieme a Maria De Filippi, a volerlo come suo ospite nelle loro trasmissioni.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Spesso, ma questo non capita solamente in Italia, viene spesso dimenticato le qualità di una persona e viene messo sempre in primo piano il suo aspetto fisico. Non è una cosa totalmente sbagliata, ma se questo diventa ripetitivo e petulante può diventare controproducente sia per la persona interessata che per i programmi che ne parlano.

Lascia un tuo commento
Commenti
Maria Guerricchio
Maria Guerricchio

08 settembre 2020 - 09:06:56

Lei è imbarazzante ma chi si ostina a seguirla lo è di più

0
Rispondi
Maria Guerricchio
Emanuele Novizio

08 settembre 2020 - 18:38:04

Sta perdendo tantissimo

0