Iscriviti

Pomeriggio 5, truffati Barbara D’Urso e il suo staff: "Mi fai tanto schifo!"

Barbara D'Urso insieme al suo staff di "Pomeriggio Cinque", ha dovuto fare i conti con una truffa ai danni di una signora di 90 anni: ecco nel dettaglio come sono andati i fatti.

Televisione
Pubblicato il 28 gennaio 2020, alle ore 18:22

Mi piace
3
0
Pomeriggio 5, truffati Barbara D’Urso e il suo staff: "Mi fai tanto schifo!"

Nel contenitore pomeridiano di Canale 5, “Pomeriggio Cinque“, ormai da tempo Barbara D’Urso e la sua squadra di lavoro si occupano di aiutare casi disperati di persone che si rivolgono a loro per ricevere aiuto, trovandosi in situazioni disperate o molto disagiate.

E’ questo il caso di un’anziana signora di 90 anni costretta a vivere in un box insieme al figlio Livio che ha perso il lavoro e al  momento risulta disoccupato. Hanno reso la loro umile e improvvisata abitazione il più dignitosa possibile, ma rimangono grandi disagi come l’assenza di una cucina e di un bagno che rende impossibile curare la propria persona in maniera adeguata e, vista l’età dell’anziana signora, la situazione, che va avanti ormai da 5 anni, è diventata insostenibile.

Il programma della D’Urso da qualche tempo ha attivato una linea tramite messaggi WhatApp che si prodiga per trovare soluzioni adeguate a richieste di questo tipo. Anche nel caso della signora 90enne, è stata inviata un’offerta di aiuto che ha dato molte speranze.

Pomeriggio Cinque, la truffa ai danni di un’anziana 90enne

Chi ha contatto la redazione, ha messo a disposizione del figlio un lavoro come custode di una villa nei pressi di Ostia e, cosa ancora più gradita, ha offerto come alloggio a lui e alla madre nella dependance dell’abitazione. Insomma, una soluzione ottimale in tutti i sensi.

Il giorno seguente è stato fissato un appuntamento, ma purtroppo nessuno si è presentato, distruggendo tutte le speranze che in quelle ore Livio e la madre si erano creati per il loro futuro. Ma, la cosa strana, è che il “benefattore” non è sparito del tutto, ma ha continuato a contattare la trasmissione che, con indagini e accertamenti più approfonditi, ha scoperto che la villa non esiste, o meglio, è un edificio in rovina. La redazione, allora, si è attivata ed è riuscita a fissare un vero colloquio di lavoro per Livio.

Barbara D’Urso non ha nessuna intenzione di soprassedere, anzi continuerà ad indagare insieme al suo staff per dare un nome e un volto alla persona che ha giocato con la vita e i sentimenti di due persone, di cui una di ben 90 anni: “È ovvio che ci troviamo di fronte a un truffatore. Noi stessi di Pomeriggio 5 siamo stati truffati”, per poi affermare furente: “Vorrei dire a questa specie di… A questo, che a me personalmente, credo a tutta l’Italia ma a personalmente, fai un grandissimo schifo”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Cristina Giuli

Cristina Giuli - E' orribile come certe persone si possano prendere gioco del prossimo in una maniera tanto bieca. Non capisco cosa provino nel truffare persone bisognose, che poi non è nemmeno una truffa vera e propria, perché non c'è stato nemmeno uno scambio di denaro. Spero riescano a prenderlo e a smascherarlo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!