Iscriviti

Pamela Prati, l’ironia dei social e di Netflix: il web chiede la serie tv sul caso Mark Caltagirone

Mentre in tv si parla ancora del caso Pamela Prati, di Mark Caltagirone e delle rivelazioni di Eliana Michelazzo, spopola l'ironia sui social, che ora chiedono a Netflix una serie tv sul caso: l'esilarante risposta del sito a pagamento.

Televisione
Pubblicato il 23 maggio 2019, alle ore 23:56

Mi piace
7
0
Pamela Prati, l’ironia dei social e di Netflix: il web chiede la serie tv sul caso Mark Caltagirone

Le vicende legate al finto matrimonio della showgirl Pamela Prati con l’improbabile quanto inesistente imprenditore Marco – Mark – Caltagirone continuano a tener banco sui media e in tv, dove nell’ultima puntata del talk show serale di Canale 5 “Live – Non è la D’Urso”, Eliana Michelazzo, una delle due manager dell’ex soubrette del Bagaglino, ha rivelato dei retroscena inquietanti e clamorosi.

Stando alle dichiarazioni dell’ex corteggiatrice di “Uomini e Donne” e oggi a capo dell’agenzia di spettacolo Aicos Management, Eliana Michelazzo, il presunto futuro sposo della Prati, Mark Caltagirone, sarebbe inesistente, dunque frutto di un complotto ordito non solo ai suoi danni, ma anche a quelli delle tante persone e spettattori che hanno creduto a questa storia, che voleva inizialmente essere una favola ma che è poi diventata una barzelletta che non fa più ridere, con risvolti penali non da poco.

Il caso Prati e l’ironia dei social e di Netflix

Nell’attesa di scoprire chi e cosa ci sia dietro a questa squallida vicenda che ha coinvolto involontariamente anche Barbara D’Urso – la Michelazzo ha rivelato che avrebbe avuto contatti con una persona che si spacciava per il fidanzato di Lady Cologno -, e  nell’attesa di nuove news su Mark Caltagirone, divampa l’ironia sul caso Prati sui social network.

Se Fabiano di “BitchyF” scrive: “Il caso Pamela Prati è diventato di costume quando ti scrivono su whatsapp parenti estranei al trash ed alla tv per chiederti info su Mark Caltagirone“, c’è Mr Alex che su Twitter fa il punto della situazione: “Riassumendo: Mark Caltagirone e Simone Coppi non esistono. Eliana e Donna Pamela sono lesbiche e hanno una relazione. Pamela Prati si riempe di debiti al Bingo e partecipa alla farsa. Barbarella si fra prendere per il cul* da queste e prende per il cul* noi“.

Ma non è finita qui perché il Signor Distruggere, chiosa ironizzando su Matrix, il programma di approfondimento giornalistico condotto da Nicola Porro: “Ieri sera a Matrix, subito dopo la d’Urso, c’era Berlusconi. Se avesse esordito dicendo “comunque sono io Mark Caltagirone” giuro che lo avrei votato“. 

Se l’ironia sul caso Prati divanmpa sui social, dopo diverse puntate di “Live – Non è La D’urso” su Pratiful, alcuni utenti sui social hanno chiesto a Netflix una serie tv dedicata al caso, con protagonisti ovviamente Mark Caltagirone, Eliana Michelazzo, Pamela Petricciolo e tanti altri. La risposta del sito non si è fatta attendere, creando una locandina ironica che ricorda la serie tv “Dark”, con una sinossi tutta da ridere: “Nel 2019 un uomo senza volto innesca una serie di reazioni a catena tra intrecci familiari, misteri e matrimoni naufragati“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Se da un lato ci saranno avvocati, giudici e uomini delle forze dell'ordine che ormai si occuperanno nelle sedi opportune della vicenda Prati, a noi non ci rimane che riderci sopra, aspettando che davvero Netflix ci faccia una serie semi-comica che possa sdrammatizzare i toni di una vicenda a dir poco grottesca e squallida.

Lascia un tuo commento
Commenti
Emanuele Novizio
Emanuele Novizio

24 maggio 2019 - 05:10:35

C'è già "Ghost".

0
Rispondi