Iscriviti

"Non è l’arena": Pamela Prati ha mentito, ma solo per amore

Una nuova puntata della storia che, da qualche tempo, vede protagonisti la showgirl Pamela Prati ed il discusso, e discutibile, Mark Caltagirone. La donna ospite di "Non è l'Arena".

Televisione
Pubblicato il 26 settembre 2019, alle ore 03:11

Mi piace
11
0
"Non è l’arena": Pamela Prati ha mentito, ma solo per amore

Ti ho fatto credere che la tua favola fosse vera (…) sapevo dove colpire, che avresti ubbidito come un soldato telecomandato dal cuore, perché il tuo cuore è buono (…)  i cinici dicono che ti ho restituito una popolarità che si stava spegnendo. Un po’ è vero ma oltre alla fama c’è la fame d’amore, che può far male e io ti ho fatto malissimo’’.

Questo è stato l’inizio della puntata di Non è l’Arena di ieri sera, Martedì 24 Settembre 2019, citando una lettera che Gabriele Parpiglia, giornalista che ha scritto un libro proprio sull’argomento, ha immaginato potesse lasciare Mark Caltagirone. Pamela Prati prende parola, decidendo di voler esprimere la sua versione sul Prati Gate piochè, ci tiene a precisare, si è parlato tanto di lei ma nessuno ha mai ascoltato la sua opinione.

La donna afferma di aver scoperto all’ultimo momento dell’inesistenza di Mark, con l’amarezza per aver difeso una famiglia che in realtà non c’è nemmeno mai stata. “Complice o vittima?” chiede a bruciapelo il conduttore del programma, Massimo Giletti. Pamela, senza indugi, afferma di essere stata una vittima della situazione.

Successivamente racconta di aver conosciuto le sue ex agenti, artefici della liason con Caltagirone, in un ristorante di Roma: Pamela era stata invitata e lì ha conosciuto Pamela Perricciolo, la quale iniziò a parlarle di Mark, che si era appena separato dalla compagna, con la quale aveva un figlio in affido. Stando a quanto raccontato dalla manager, l’uomo è sempre stato un ammiratore di Pamela ed ora, entrambi single, avrebbe tanto voluto incontrarla. La conoscenza procede attraverso i messaggi e l’invio di fotografie.

Giletti però precisa che, per merito di alcune famose testate giornalistiche, la verità viene a galla e Mark Caltagirone è semplicemente un frutto della fantasia, seppur ispirato ad un certo Marco Di Carlo, che ora intenderebbe querelare coloro che lo hanno coinvolto. Alla domanda del conduttore, che si informa sui sospetti che lei potrebbe aver avuto, Pamela risponde di aver sempre creduto alla sincerità di Mark.

Infine, Giletti ipotizza che, forse, potrebbe essere stata la sua infanzia difficile a spingerla a raccontare questa storia, con il deisderio di costruirsi un mondo con meno sofferenze. Pamela, però, assicura di non aver nessun legame con tale invenzione se non quello di essere stata manipolata.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Laura Filippi

Laura Filippi - La storia tra Pamela e Mark ha sicuramente portato a galla verità insistenti, così come ha riportato in luce una soubrette degli anni passati. Chi sia verità o finzione non ci è dato saperlo, a quanto pare, ma sicuramente fa riflettere sulle vittime che, invece, esistono davvero. Che siano esse del mondo dello spettacolo o persone "comuni".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!