Iscriviti

Non è l’Arena, caso Pratigate: nuove rivelazioni della showgirl e del finto Mark Caltagirone

Pamela Prati è stata ospite della scorsa puntata di "Non è l'Arena", dove ha fatto nuove rivelazioni sul caso Pratigate. Massimo Giletti ha inoltre Intervistato il finto Mark Caltagirone.

Televisione
Pubblicato il 23 settembre 2019, alle ore 10:08

Mi piace
7
0
Non è l’Arena, caso Pratigate: nuove rivelazioni della showgirl e del finto Mark Caltagirone

Si è tornati a parlare del caso Pratigate e del fantomatico Mark Caltagirone nel corso della prima puntata di stagione del programma di approfondimento giornalistico “Non è l’Arena” condotto da Massimo Giletti che, a sorpresa, ha voluto intervistare Pamela Prati e capire con i telespettatori tutte le incongruenze di una vicenda che ha tenuto banco negli ultimi mesi.

L’arrivo di Pamela in studio è stato introdotto con una lettera scritta dal noto autore televisivo Gabriele Parpiglia, che ha dedicato a questa triste quanto ancora enigmatica vicenda un intero volume. La Prati, invece, in questi ultimi mesi, ha preferito il silenzio, che ora ha rotto per far sapere a tutti la sua verità.

Pamela Prati e il finto Mark Caltagirone 

L’abile conduttore, nel raccontare i fatti, ha messo in evidenza anche le incongruenze della vicenda, che se per alcuni si tratterebbe di catishing, per altri è solo un’associazione a delinquere. Le bugie della Prati sarebbero state tante, tra le quali anche quelle forse più odiose, che riguarderebbero i bambini.

Sebastian e Rebecca sono i nomi attribuiti ai due figli – inesistenti – del finto Mark Caltagirone, ed al riguardo la Prati ammette: “Io inizio a dire le balle per amor loro. Io ho mentito per loro. Per amore si può mentire“; la showgirl ha poi svelato che il piccolo l’avrebbe chiamata perfino “bastarda”, facendo leva sul fatto che Pamela ha un passato di ex bambina adottata.

Ed ecco arrivare un colpo di scena, cioè l’inaspettata intervista all’attore che è stato Mark per un giorno, di cui ancora si disconosce l’identità, così come il volto. Da quello che è emerso in studio, le ormai ex manager della showgirl avrebbero fatto da registe, suggerendo ai due come comportarsi.

Nel corso del suo racconto il finto Mark Caltagirone svela dei particolari su Pamela Prati: “Stava malissimo, tristissima. Non riusciva a reagire in modo lucido. Io personalmente mi sono preoccupato, mi sono vergognato perché ho dei bambini. Ho pensato a una truffa“. L’attore ha rivelato di essere stato contattato da un suo amico, quindi di aver ricevuto la proposta di “impersonare” il compagno dell’ex soubrette del Bagaglino. 

Stando alle parole dell’uomo, quindi, metre la Perricciolo era molto tranquilla e serena, la Prati er visibilmente scossa e molto affranta.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Con il garbo e la professionalità di Massimo Giletti si è tornati a parlare di una vicenda tanto dibattuta quanto sconcertante che ha aperto una finestra sul mondo del catfishing, ovvero la pratica dell'adescamento in rete di donne fragili, da parte di persone senza scrupoli. Pamela Prati è caduta in questa rete oppure finge di fare la vittima?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!