Iscriviti

Maurizio Costanzo su Raoul Bova: “Saprà interpretare nel migliore dei modi Don Matteo”

Non si placa il disappunto dei fan di “Don Matteo”, delusi all’idea di dover perdere Terence Hill, attore che nella 13esima stagione sarà sostituito da Raoul Bova. A tal proposito Maurizio Costanzo è convinto che il romano sarà all’altezza delle aspettative.

Televisione
Pubblicato il 21 luglio 2021, alle ore 10:56

Mi piace
2
0
Maurizio Costanzo su Raoul Bova: “Saprà interpretare nel migliore dei modi Don Matteo”

Con l’inizio delle riprese della 13esima stagione di Don Matteo, non accenna a placarsi la grande delusione dei fan, poco inclini a dover rinunciare alla presenza di Terence Hill, volto storico della fiction di casa Rai più popolare dell’ultimo ventennio. 

Come noto, la leggenda del cinema italiano verrà sostituita da Raoul Bova, non certo l’ultimo arrivato, anzi, a detta di molti sarebbe la migliore alternativa che consentirebbe al format di sopravvivere ad una svolta che non ha precedenti nella storia della serie. Nessun salto nel vuoto quindi, più che altro si cerca di limitare al minimo i danni, consci dell’importanza di un programma che ancora oggi continua ad essere molto seguito e apprezzato dal pubblico. 

Il passaggio di testimone non sarà però affatto semplice, soprattutto per Raoul Bova, chiamato a sostituire un mito come Terence Hill. A sottolineare la difficoltà del compito a lui affidato è stato anche Maurizio Costanzo, che nel corso della rubrica Buona Tv a Tutti sulle pagine di Libero, ha lasciato intendere che il sex symbol dovrà darsi molto da fare per far dimenticare Terence Hill. 

Stiamo seguendo su Raiuno in tarda mattinata la repliche di Don Matteo con Terence Hill nei panni del sacerdote ciclista. Penso a quanta apprensione possa avere Raoul Bova seguendo queste repliche, considerando che è stato chiamato a sostituire Terence Hill” ha chiosato il marito di Maria De Filippi.

Ad ogni modo è lui stesso a credere nelle capacità dell’interprete di pellicole come Piccolo grande amore, Scusa ma ti chiamo amore e Immaturi. Non certo l’ultimo della classe, il 49enne avrebbe tutte le carte in regola per farsi voler bene anche dai più incalliti e tradizionalisti fan di Don Matteo. L’82enne giornalista e re dei talk show è infatti sicuro che riuscirà presto a farsi apprezzare. “Bova è un ottimo attore che con caparbietà saprà interpretare nel migliore dei modi Don Matteo”. Del resto lo stesso Terence Hill si è detto orgoglioso della scelta intrapresa dalla produzione, e crede fermamente nel talento di Raoul Bova.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Dopo 20 anni, "Don Matteo" conoscerà una vera e propria rivoluzione. Come andrà a finire è ancora presto per poterlo dire, molto dipenderà non solo da Raoul Bova, ma anche dalla trama e da tutto quanto ruoterà intorno alla sua figura. La produzione avrà il suo bel daffare, in quanto è conscia di trovarsi di fronte al bivio. Se da una parte c’è il rilancio del format, dall’altra c’è il rischio di far fallire una delle fiction più amate nella storia della tv.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!