Iscriviti

Mattino Cinque, i chiarimenti di Taormina e le rivelazioni di Alessia Bausone su Mark Caltagirone

Nuovi retroscena sul caso Pratigate sono stati svelati a Mattino Cinque, grazie all'intervento dell'avvocato Carlo Taormina così come l'esponente del Pd, Alessia Bausone.

Televisione
Pubblicato il 3 giugno 2019, alle ore 15:33

Mi piace
6
0
Mattino Cinque, i chiarimenti di Taormina e le rivelazioni di Alessia Bausone su Mark Caltagirone

Nel corso dell’ultima puntata talk show di Canale 5, condotto da Federica Panicucci, Mattino Cinque si è tornato a parlare del caso Prati gate che vede come protagonisti la showgirl Pamela Prati così come il suo fantomatico futuro marito Mark Caltagirone, ed anche le sue ormai ex manager Eliana Michelazzo e Pamela Perricciolo.

Più passano i giorni più sono tante le cose che ancora non tornano in questa assurda vicenda, che da mero fatto di gossip è diventata ben presto un fatto di cronaca, considerati gli aspetti penali che da questa assurda vicenda ne stanno venendo: truffa, finte aggressioni con l’acido, ma anche materiale video e foto compromettenti. 

Le parole di Carlo Taormina e Alessia Bausone

Nel corso dell’ultima puntata di Mattino Cinque si è tornati a parlare del caso Prati Gate insieme all’avvocato Carlo Taormina che nei giorni scorsi aveva rilasciato delle pesanti dichiarazioni nei confronti della soubrette Pamela Prati. Federica Panicucci ha annunciato che in questa turpe vicenda è entrata in qualche modo anche Wanda Ferro e non solo, poiché ad essere coinvolta in questa vicenda e anche Alessia Bausone attivista del Partito Democratico per i diritti civili e consigliere comunale di San Luca.

Carlo Taormina chiarisce: “Io sono stato incaricato mentre infuocava la polemica intorno alla veridicità di questo Mark Caltagirone, sono stato officiato dalla signora Prati perché la tutelassi in tutte le sedi, sia per confermare la sua versione sia per il gran chiasso che si era creato su questo matrimonio che si sarebbe dovuto celebrare l’8 maggio scorso“.

L’avvocato ha inoltre spiegato ai microfoni di Federica Panicucci di essersi accorto che la versione raccontata dalla Prati non lo convinceva, quando è venuta fuori la vicenda dell’aggressione con l’acido della Perricciolo, in particolar modo quando la manager gli mostrò il braccio fasciato. Taormina non ha dubbi nel ritenere che la questione ormai rientra nel campo dell’associazione a delinquere, ora bisogna stabilire chi è associato e chi è vittima.

Subito dopo Carlo Taormina, ad essere intervistata è stata l’esponente del Pd Alessia Bausone che ha detto che in seguito alla condivisione di un’intervista di Wanda Ferro, le arriva la richiesta di amicizia su Facebook di Marco Caltagirone, da qui uno scambio di messaggi dove l’uomo cercava di trovare dei contatti tra le loro rispettive vite.

La donna poi prosegue dicendo: “Mi voleva incuriosire dicendomi anche che doveva sposarsi con Wanda Ferro che era, a suo dire, la sua promessa sposa ma al contempo si stavano per lasciare, lei si sarebbe dovuta candidare, e lui tentava di illegittimarla utilizzando mezzucci che io non concepisco. Parlava di lei come di una madre anaffettiva e mi spiegava che insieme avevano in affido questo piccolo Sebastian che si trovava a Miami e che stava lottando con un tumore alle corde vocali“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Il Pratigate oltre ad aver scoperchiato un modus operandi consolidato nel mondo dello spettacolo, ha fatto emergere un vero e proprio sistema, che porterà alla luce, non è difficile immaginarlo, nuovi inquietanti retroscena. Perché rovinarsi una carriera in questo modo? Solo per amore della notorietà e del vile denaro si ci brucia in questo modo?

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!