Iscriviti

Marta Losito ospite a "Buoni o Cattivi" per parlare di bullismo e cyberbullismo

L'influencer ha raccontato della sua esperienza sui social network e ha lanciato un messaggio per tutti i giovani vittime di bullismo: "Dobbiamo denunciare".

Televisione
Pubblicato il 15 settembre 2021, alle ore 16:37

Mi piace
1
0
Marta Losito ospite a "Buoni o Cattivi" per parlare di bullismo e cyberbullismo

Marta Losito, ex Muser e ora TikToker e star dei social network, è stata ospite al secondo appuntamento del programma “Buoni o Cattivi” condotto da Veronica Gentili, per parlare di un argomento che ha vissuto in prima persona e che ancora oggi la tormenta: il Cyberbullismo.

La ragazza, che fin da giovanissima ha conquistato il pubblico social grazie al suo successo su Musical.ly, versione precedente dell’attuale TikTok, ha sempre dovuto fare i conti con un gran numero di sostenitori ma, allo stesso tempo, con un grande numero di haters, che anche oggi intasano i suoi direct o i commenti dei suoi video con frasi poco carine riguardanti le condizioni fisicche della ragazza o il suo rapporto con fan e famiglia, augurando il peggio ad entrambi.

La Losito dal canto suo ci è sempre rimasta molto male, arrivando spesso a sfogarsi in live su Instagram o su TikTok con i suoi sostenitori per la cattiveria ingiustificata che riceve, ma ora ha deciso di parlare della sua esperienza e della sua storia in Tv, raccontando ai microfoni di Veronica Gentili gli episodi che più l’hanno segnata sui social.

“Minacce di morte e foto photoshoppate in maniera inquietante, a vole ho avuto paura di una possibile aggressione nei miei confronti o in quelli della mia famiglia”, infatti gli haters di Marta non si sono limitati solo a commentare cattiverie, ma si sono spinti decisamente oltre, arrivando ad augurare malattie molto gravi e serie anche alla sorellina della TikToker, alla quale è molto legata.

Durante la puntata Marta ha parlato anche a nome di tutti gli altri influencer che, come lei, ricevono critiche ogni giorno per il loro percorso sui social network, poi ha voluto lanciare un appello per i ragazzi e le ragazze che, sui social e nella vita, vengono bullizzati fisicamente e psicologicamente: “Si può denunicare! Non lasciamo che queste persone pensino che non ci siano conseguenze, denunciamo sempre”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Alice Soresini

Alice Soresini - Avendo vissuto in prima persona quello di cui parla Marta mi sono sentita in dovere di scrivere quest'articolo per rilanciare il messaggio da lei ribadito: Denunciare. Non è possibile che nel 2021 esista ancora tutta questa cattiveria incondizionata verso chi, come lei, vive la sua vita al meglio facendo quello che le piace. Spero con tutto il cuore che le sue parole abbiano un peso e che, sempre più persone, si schierino dalla parte giusta, mettendo fine all'odio e al bullismo che non servono assolutamente a nulla.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!