Iscriviti

Live – Non è la D’Urso, l’incontro tra Eliana Michelazzo e il finto marito: "Ti chiedo scusa, mi vergogno"

L'ex manager di Pamela Prati, Eliana Michelazzo, ha incontrato per la prima volta il suo "finto marito" nell'ascensore di Live - Non è la D'Urso: ecco tutti i dettagli.

Televisione
Pubblicato il 13 giugno 2019, alle ore 12:41

Mi piace
7
0
Live – Non è la D’Urso, l’incontro tra Eliana Michelazzo e il finto marito: "Ti chiedo scusa, mi vergogno"

Il Pratigate si arricchisce giorno dopo giorno di nuovi raccapriccianti particolari, non ultimi quelli rilevati nella scorsa puntata del talk show serale “Live – Non è la D’Urso”, dove è intervenuta anche l’ormai ex manager di Pamela Prati, Eliana Michelazzo che ha incontrato per la prima volta il finto marito Simone Coppi, alias Stephan Weiler.

Nelle precendenti puntate del programma di Barbara D’Urso si era infatti scoperto che le immagini attribuite da Eliana a Simone Coppi corrispondevano in realtà all’ex Mister Svizzera, coivolto a sua insaputa in una vicenda dai tratti sempre più allucinanti e beceri, che integrano sempre più reati penali come quello dell’associazione a delinquere.

L’incontro tra Eliana e Stephan Weiler

Lady Cologno ha voluto far incontrare personalmente Eliana ed il finto Simone Coppi nell’ascensore di “Live – Non è la D’Urso“, incontro che però arriva dopo che il ragazzo svizzero ha denunciato la manager per aver utilizzato impropriamente la sua immagine. L’incontro tra i due ha registrato però dei colpi di scena inaspettati.

La Michelazzo. non appena ha visto Stephan entrare nell’ascensore. ha cominciato a parlare a fatica e ha più volte interrotto il suo discorso, ma è comunque riuscita a fare le sue scuse al ragazzo: “Ti chiedo scusa per quello che è successo ma io ti ho amato veramente tanto” – quindi ha aggiunto – “Ho fatto l’amore con te virtualmente, ci sono mie foto e video in giro“.

La replica di Weiler però è molto secca: “Non so come sia stato creato tutto questo. Come è possibile che tu abbia creduto a tutto questo per dieci anni?“, quindi l’ex corteggiatrice di “Uomini e Donne” ha spiegato di essere una persona debole, ma le sue parole non sembrano bastare al modello svizzero, che ha concluso: “Farò tutto ciò che devo fare con legali anche internazionali per tutelare la mia persona“.

L’emozione e lo sconforto hanno preso il sopravvento in Eliana Michelazzo, tanto che la manager dopo il colloqui scoppia a piangere, accasciandosi su un divano di Live-Non è la d’Urso e rifiutandosi di far rientro in studio dove c’erano Barbara d’Urso e tutti i suoi ospiti, tra cui anche Stephan Weiler. 

Con le lacrime agli occhi Eliana ammette di vergognarsi, mentre prima dell’incontro in ascensore la Michelazzo sembrava molto a suo agio nell’accusare senza indugio Pamela Perricciolo, a suo dire, l’unica artefice di questa assurda vicenda. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Tiziana Terranova

Tiziana Terranova - Quella del Pratigate è una vicenda davvero molto triste, ma che serve a capire come persone ignare ed in buona fede possano cadere loro malgrado in assurde truffe, manipolate da persone senza scrupoli che fanno leva sulle debolezze e sulle fragilità altrui pur di ottenere i propri scopi. Tutto questo oltre che deprecabile fa capire anche fin dove possa giungere la miseria umana.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!