Iscriviti

La Vita in Diretta, Lorella Cuccarini a Marco Columbro: “Eri un gran provolone”

Ospite de “La Vita in Diretta”, Marco Columbro è stato intervistato da Lorella Cuccarini, sua storica partner nella tv degli anni Novanta. Nell’occasione i due hanno avuto modo di ricordare alcuni momenti clou del loro proficuo sodalizio.

Televisione
Pubblicato il 27 settembre 2019, alle ore 16:22

Mi piace
6
0
La Vita in Diretta, Lorella Cuccarini a Marco Columbro: “Eri un gran provolone”

Ospite nel salotto de La Vita in Diretta, programma pomeridiano di Rai 1 condotto da Lorella Cuccarini, Marco Columbro ha avuto modo di raccontare alcuni aneddoti del suo passato professionale trascorso al fianco della “più amata dagli italiani”.

Scomparso da diversi anni dalla televisione che conta, un tempo nemmeno troppo lontano era considerato una garanzia in fatto di simpatia e divertimento. Insieme con la celebre ballerina scoperta da Pippo Baudo, il conduttore toscano aumentò ulteriormente la sua popolarità. Non sorprende quindi che i due vengano tuttora ricordati come una delle coppie più importanti della tv italiana degli anni Novanta.

Al timone di programmi di grande successo come Buona Domenica e Paperissima, il duo Columbro-Cuccarini arrivò a costituire una delle coppie più apprezzate e affiatate del piccolo schermo, tanto che in molti furono spinti a credere che tra di loro ci fosse qualcosa di più di una semplice collaborazione professionale.

E riavvolgendo il nastro dei loro comuni ricordi, Marco Columbro arriva a fare una confessione che ha sorpreso il pubblico. “Ti ho regalato rose rosse tutte le mattine. Le lasciavo in camerino e l’ho fatto per ben 15 anni” ha dichiarato lasciando la showgirl quasi interdetta, ma prontamente decisa a far presente che tra di loro seppur fosse presente una grande alchimia, non successe mai nulla. “Eri un gran provolone e non ci si poteva fidare di te” ha precisato la conduttrice famosa anche per aver cantato il brano La notte vola.

I due hanno poi avuto modo di parlare dell’ictus che ha colpito il presentatore, oggi per lo più diviso tra il suo lavoro in teatro e le televendite. L’aneurisma del 2001, vero e proprio spartiacque della sua carriera, per sua stessa ammissione gli ha permesso di acquistare maggiore sensibilità, indispensabile per ricevere l’affetto di tutti coloro che gli sono stati vicini nel momento più duro della malattia. Sul punto ha quindi voluto ringraziare la sua ex partner televisiva con una frase molto toccante legata al suo ricovero in ospedale: “Mi dissero che tu venisti a trovarmi, mi trovasti intubato e svenisti”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - Negli anni Novanta ero poco più di un bambino, ma adoravo la coppia formata da Marco Columbro e Lorella Cuccarini. Il feeling che avevano instaurato era genuino e il pubblico non poteva far altro che notarlo e apprezzarlo. Da qui si spiega perché in tanti fossero indotti a pensare che non fossero una coppia solo sullo schermo, ma anche al di fuori degli studi televisivi.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!