Iscriviti

"La concessione del telefono", il film tratto dal romanzo del grande Andrea Camilleri in arrivo su Rai 1

Lunedì 23 marzo andrà in onda su Rai 1 il film "La concessione del telefono", racchiuso nella collection "C'era una volta Vigata", interamente ispirato al romanzo di Andrea Camilleri. Tra i protagonisti spicca il nome dell'attore siciliano Alessio Vassallo.

Televisione
Pubblicato il 22 marzo 2020, alle ore 09:55

Mi piace
7
0
"La concessione del telefono", il film tratto dal romanzo del grande Andrea Camilleri in arrivo su Rai 1

Per il ciclo “C’era una volta Vigata”, lunedì 23 marzo in prima serata su Rai 1, andrà in onda il film “La concessione del telefono”: uno dei tanti prestigiosi romanzi del grande Andrea Camilleri. L’opera letteraria realizzata nel 1998 racchiude, nelle sue autorevoli pagine, la dura realtà di una cittadina arroccata sulle maldicenze del popolo, sulla corruzione e sul potere meschino di uomini che sono disposti a tutto pur di soddisfare i loro sporchi interessi.

La storia si svolge interamente nella Sicilia di fine Ottocento tra Montelusa, Palermo e Vigata. L’adattamento televisivo segue il più possibile i canoni classici del romanzo e con grande attenzione mette in scena costumi tipici dell’epoca. Precisamente, si tratta dell’ultima sceneggiatura firmata da Camilleri prima della sua triste scomparsa avvenuta nel luglio 2019. 

Il romanzo ambientato tra il 12 giugno 1891 e il 20 agosto 1892, vede come protagonista assoluto il giovane attore siciliano Alessio Vassallo che ricorda con emozione l’incontro col “padre” del celebre Commissario Montalbano: «L’ho conosciuto per il Giovane Montalbano, dove interpretavo Mimì Augello, vicino a Michele Riondino: venne a trovarci sul set e ci disse: “Adesso fatemi vedere una bella scena”. Ricordo l’emozione che provai, recitando di fronte all’autore: era un po’ come recitare l’Amleto davanti a Shakespeare».

L’enorme talento di Camilleri non ha avuto limiti e grazie alla sua celebre penna ha regalato al mondo dei grandi capolavori, letterari e televisivi, che non conoscono eguali. Dopo “Il Commissario Montalbano” che continua a riscuotere enormi successi e ascolti record, ad arricchire il palinsesto di casa Rai sarà il terzo episodio della trilogia “C’era una volta Vigata” che si aggiunge a “La mossa del cavallo” e “La stagione della caccia”: andati in onda lo scorso anno ottenendo un eccellente consenso.

Quest’ultimo episodio, oltre da Rai Fiction, è stato prodotto da Palomar ed è caratterizzato da un cast stellare, diretto e curato dal regista Roan Johnson. Tra gli attori presenti spiccano grandi nomi del cinema e della TV italiana, tra cui: Fabrizio Bentivoglio; Thomas Trabacchi; Corrado Guzzanti; Federica De Cola; Ninni Bruschetta; Emmanuele Aita; Giuseppe Provenzano e Sergio Vespertino.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano La Rocca

Gaetano La Rocca - "C'era una volta Vigata" racchiude in parte l'enorme talento di Andrea Camilleri che, nel corso della sua celebre carriera, ha realizzato opere letterarie e televisive che hanno segnato la storia e la cultura del nostro Paese. Andrea ha raccontato le bellezze e le debolezze della Sicilia rendendola una "dea" capace di colorare, con diverse sfaccettature, l'animo umano addolcendolo con tradizioni e temperamenti tipici del posto.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

22 marzo 2020 - 11:40:10

Film molto ben riuscito!

0
Rispondi