Iscriviti

"Il Complotto contro l’America", dal romanzo di Philip Roth alla serie tv

Da venerdì 24 luglio, in contemporanea su Sky Atlantic e Now Tv, sarà possibile vedere "Il complotto contro l'America", una serie tratta dal libro omonimo del Premio Pulitzer, Philip Roth. Una serie che indaga sull'antisemitismo e il populismo americano.

Televisione
Pubblicato il 21 luglio 2020, alle ore 16:16

Mi piace
10
0
"Il Complotto contro l’America", dal romanzo di Philip Roth alla serie tv

Dopo “Pastorale americana” uscito al cinema un paio di anni fa, un altro adattamento di un libro di Philip Roth, ovvero “Il complotto contro l’America”diventa una serie televisiva che è possibile vedere da venerdì 24 luglio su Sky Atlantic. Il romanzo ha vinto il Premio Pulitzer ed è firmato da David Simons ed Ed Burns, che hanno già realizzato con ottimi risultati “The wire”. 

Una serie molto particolare che racconta la nascita dell‘America filonazista in cui l’antisemitismo e il populismo sono alla base. Comincia con una serie d’immagini in bianco e nero che aprono lo scenario sulla figura di Hitler per poi spostarsi più avanti negli anni fino a raggiungere il 1940 che mostra l’immagine di un gesso sull’asfalto e alcuni ragazzini che giocano indicando i nomi dei vari paesi che stanno per entrare in guerra. 

Una serie che racconta dell’America della Seconda Guerra Mondiale che si trova davanti a una decisione importante e fondamentale da prendere per le sorti del mondo. La serie prende spunto dal romanzo di Roth riscrivendo la storia e ciò che avrebbe dovuto e potuto essere. In onda a partire dal 24 luglio sia su Sky Atlantic che Now Tv e disponibile anche on demand con i 6 episodi. 

Una serie che riscrive la storia americana partendo dalla famiglia di Newark, New Jersey, ovvero i Levin, di origine ebrea. Dall’ascesa politica di Charles Lindbergh, il primo uomo a volare in solitaria con l’antisemitismo che comincia a diffondersi e crescere sempre più allargandosi a macchia d’olio con una serie d’intrecci che coinvolgono sia gli Stati Uniti che la Germania di Hitler. 

Dalla vittoria di Lindbergh, la famiglia Levin deve affrontare una serie di cambiamenti interni, interpersonali, ma anche esterni che coinvolgeranno ogni membro, a cominciare dalla moglie sino alla sorella maggiore arrivando al fratello che comincia ad appassionarsi allo stesso Lindbergh.

Un cast di grandi attori, a cominciare da Winona Ryder sino a Zoe Kazan, John Turturro per arrivare a Morgan Spector. Dal 24 luglio, a partire dalle 21.15, saranno trasmessi sei episodi della serie, e sarà possibile vederli a partire dalle 6 on demand. Dalla settimana successiva, gli episodi saranno soltanto due.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Non ho letto il libro di Philip Roth che reputo uno dei migliori scrittori di sempre, ma conosco molto bene l'autore. Roth è uno dei pochi a raccontare l'America con tutti i suoi difetti e problemi. Questo libro e serie mi ispirano molto e non vedo l'ora di vederla per riuscire a capire meglio il continente americano e tutto ciò che nasconde.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!