Iscriviti

I ragazzi dello Zecchino d’Oro, il film sulla storia del programma e il Piccolo Coro dell’Antoniano

La storia dello Zecchino d'Oro e del Piccolo Coro dell'Antoniano, oltre a Ciro Tortorella e Mariele Ventre, rivivono nel film in onda domenica 3 novembre su Rai 1 con Matilde De Angelis e Simone Gandolfo nei panni del Mago Zurlì.

Televisione
Pubblicato il 4 novembre 2019, alle ore 09:06

Mi piace
11
0
I ragazzi dello Zecchino d’Oro, il film sulla storia del programma e il Piccolo Coro dell’Antoniano

Per commemorare e ricordare il Piccolo Coro dell’Antoniano, oltre che la figura di Mariele Ventre, molto amata dai piccoli e dal pubblico, domenica sera su Rai 1 alle 21.35 circa arriva il film che racconta questa storia dal titolo: “I ragazzi dello Zecchino d’Oro” che, attraverso la voce e i volti dei bambini, da sempre protagonisti, racconta la nascita del Coro e del Mago Zurlì, alias Ciro Tortorella. 

Sebbene lo Zecchino d’Oro abbia come sede Milano al Teatro dell’Arte, da una idea di Tortorella, tutti quanti sappiamo che è legato alla città di Bologna sin dal 1961 nel momento in cui i frati minori dell’Antoniano decidono di ospitare la rassegna musicale dedicata ai bambini. Proprio qui, Tortorella conosce il personaggio o meglio la figura che è da sempre nel cuore dei bambini e, non solo, ovvero Mariela Ventre che, nel 1963, diventa la direttrice di quello che tutti oggi conosciamo come Piccolo Coro dell’Antoniano. 

Proprio questa esegesi è alla base del film che andrà in onda domenica 3 novembre su Rai 1 prodotto da Francesco e Federico Scardamaglia diretto da Ambrogio Lo Giudice, che ripercorre tutto quanto successo: dalla nascita sino a oggi, compreso il grande successo che ha avuto, anche nel ricordo di Mariele Ventre. Lo Zecchino d’Oro è un programma ancora molto amato e il 7 dicembre sempre su Rai 1 sarà possibile vedere la finale. 

Il film in onda domenica sera è ambientato a Bologna intorno alla metà degli anni Sessanta e racconta la storia di Mimmo, un bambino figlio d’immigrati con alcune problematiche, ma che ama cantare. La madre, proprio per le sue doti canore, decide di fargli fare un provino per un concorso canoro che lo porterà all’interno di una trasmissione televisiva, che è appunto lo Zecchino d’Oro. 

Il ruolo della maestra Mariele Ventre è interpretata da Matilde De Angelis che il pubblico conosce molto bene in quanto ha lavorato nella serie “Tutto può succedere”, mentre in quelli di Cino Tortorella, il Mago Zurlì, molto amato dai bambini e ideatore della manifestazione, vi è Simone Gandolfo. Oltre a loro, il cast si arricchisce di nomi importanti quali Maya Sansa, Antonio Gerardi e Valentina Cervi. 

Eleonora Andreatta, direttrice di Rai Fiction, si dice soddisfatta di questo film per la tv in quanto afferma sia “un ritratto in controluce dei sogni e delle contraddizioni del Paese negli anni Sessanta: le differenze profonde di classe, le barriere sociali, la migrazione interna dal Sud al Nord, rispetto a cui lo Zecchino funziona da luogo di ricomposizione e di scambio”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Simona Bernini

Simona Bernini - Appartengono alla generazione di coloro che sono cresciute con questa trasmissione, il Mago Zurlì e ricordo molto bene la figura di Mariele Ventre così dolce e premurosa verso i bambini del Piccolo Coro. Alcuni di quei brani, come "Il valzer del moscerino", "Il caffè della Peppina" fanno parte dei ricordi di ognuno di noi e hanno contribuito al successo dello Zecchino d'Oro.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!