Iscriviti

“I nostri figli”, Vanessa Incontrada nella fiction Rai racconta la verità dei fatti

Sul set con i coniugi Calì, Vanessa Incontrada ha sentito "la responsabilità di rappresentarli". Interpretare il rapporto tra i coniugi Carmelo e Paola è stato importante per dar valore di realtà alla fiction

Televisione
Pubblicato il 14 dicembre 2018, alle ore 17:29

Mi piace
16
0
“I nostri figli”, Vanessa Incontrada nella fiction Rai racconta la verità dei fatti

Vanessa Incontrada, attrice italiana di origine spagnola è la protagonista della fiction di Rai 1 “I nostri figli”, in onda, in prima serata, già da giovedì 6 dicembre 2018, con grande successo. Nella prima serata è stata seguita da 5,4 milioni di spettatori e ha avuto uno share pari al 24.5%. Si è confermata prima negli ascolti anche nella seconda puntata del 13 dicembre con 4,7 milioni di spettatori e uno share del 21,2%.

La produzione del film è da attribuire a Rai Fiction e 11 marzo Film. La trama de “I nostri figli”, s’ispira a un fatto accaduto realmente: Marianna Manduca, nel 2007, è stata brutalmente uccisa dal suo ex marito Saverio Nolfo a Catania.

La storia vera di Carmelo e Paola

L’attrice, conduttrice televisiva ed ex modella italiana, Vanessa Incontrada, Anna nella fiction, interpreta la storia realmente accaduta a Paola Giulianelli, la moglie di Carmelo Calì, cugino di Marianna Manduca. Ad interpretare Calì, che nella fiction assume il nome di Roberto Falco, è Giorgio Pasotti.

Nella fiction si racconta che Carmelo e Paola sono riusciti ad avere in adozione i tre figli di Marianna, rimasti soli, soltanto dopo una lunga battaglia legale. Vinta la battaglia i tre ragazzi sono andati a vivere con i genitori adottivi a Senigallia, nelle Marche.

I coniugi Calì, per il bene dei ragazzi, hanno poi fatto causa allo Stato per non aver ascoltato le richieste di aiuto di Marianna. Per 12 volte la donna aveva denunciato le violenze del marito, ma non è stata ascoltata e protetta a sufficienza. Nel 2017, dieci anni dopo la morte di Marianna, il Tribunale di Messina ha riconosciuto che lo Stato avrebbe potuto evitare la tragica morte di Marianna Manduca. Non era mai successo che un Tribunale condannasse lo Stato.

Vanessa Incontrada ha raccontato che “Calì e sua moglie erano sempre presenti sul set, perciò sentivamo doppiamente la responsabilità di rappresentarli” si legge in TPI New. I loro racconti e commenti alle scene che venivano girate arricchivano e aiutavano a capire molte cose “a cominciare dal rapporto fra loro come marito e moglie”, ha spiegato sempre Incontrada.

E’ la terza volta che Vanessa Incontrada è sul set con Giorgio Pasotti. La prima volta è stata nel film “Quale amore”, anche in questa occasione si parlava di femminicidio, poi nella fiction “Il capitano Maria”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marilena Carraro

Marilena Carraro - Penso che raccontare queste storie aiuti tutti a riflettere. Prima di tutto aiuti chi si sente forte e possessivo nei confronti della propria donna, vedere come va a finire seguendo solo le proprie pulsioni dovrebbe aiutare a correggersi e a rivedere il rapporto. Ma una bella lezione va anche alle istituzioni che non ascoltano o danno poco peso alle denunce, per loro vale il detto: "Meglio per niente che per qualcosa".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!