Iscriviti

Grande Fratello 15, il concorrente Angelo Sanzio rivela: "Entrai in seminario, sarei stato un prete gay"

Angelo Sanzio, chiacchierando con Aida Nizar e Mariana Falace, ha confessato di aver vissuto per ben sette mesi all'interno di un seminario, convinto di diventare un prete. Vediamo il suo racconto.

Televisione
Pubblicato il 3 maggio 2018, alle ore 19:24

Mi piace
11
0
Grande Fratello 15, il concorrente Angelo Sanzio rivela: "Entrai in seminario, sarei stato un prete gay"

Lo abbiamo conosciuto come il “Ken Italiano” ma Angelo, all’interno della casa del Grande Fratello, si è dimostrato essere anche una persona gentile e molto fragile. Già nei giorni scorsi infatti lo stesso aveva confessato ai suoi compagni di avventura alcune cose private riguardanti la sua vita al di fuori della casa più spiata d’Italia.

Angelo, mentre stava chiacchierando del più e del meno con Aida Nizar e Mariana Falace, ha esordito confessando di aver vissuto per ben sette mesi all’interno di un seminario, convinto più che mai di diventare un prete. Omosessuale dichiarato, il Ken Italiano ha anche voluto raccontare un percorso piuttosto intimo, ma soprattutto le tante difficoltà vissute prima di essere riconosciuto ma soprattutto accettato.

“Ero entrato in seminario per diventare prete. Ho fatto un periodo di discernimento e poi sono accadute delle cose che mi hanno fatto capire che non era quella la mia strada. Ci sono stato pochissimo, 7 mesi, però è stata una bella esperienza. Si andava all’università, studiavamo tantissimo” ha dichiarato Angelo che oltretutto ricorda quel periodo come un momento sicuramente di crescita e del quale non si è mai pentito.

La concorrente spagnola Aida Nizar, molto credente, dopo aver ascoltato le parole del gieffino ha sollevato la questione legata alla sua sessualità e con molta indiscrezione ha voluto sapere da Angelo se all’epoca sapesse già di essere omosessuale pur volendo diventare prete. Il Ken Italiano, molto tranquillamente ha risposto: “Sì ma io non toccavo carne. Credo che in alcune circostanze come il sacerdozio, gli omosessuali siano chiamati a uno sforzo maggiore. Credo che alcuni santi fossero omosessuali pur vivendo la loro condizione in modo pieno”.

Oltretutto lo stesso non ha dimenticato il suo essere stato vittima di bullismo perchè omosessuale e quegli episodi, ancora oggi, continuano a procurargli molto dolore. Preda ambita di alcuni padri dei suoi amici, Angelo per anni non ha voluto relazionarsi con gli altri maschi perchè nutriva un odio profondo nei loro confronti, poi grazie ad una psicologa a 18 anni è riuscito a guarire.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Mara Ricci

Mara Ricci - Argomento molto scottante questo confessato da Angelo soprattutto perchè si va a toccare la Chiesa e le regole che la circondano. Personalmente non ci vedrei nulla di male se un prete fosse omosessuale soprattutto perchè sono sicura che qualcuno sia già presente all'interno della Chiesa anche se in forma assolutamente anonima.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!