Iscriviti

"Gli infedeli", la nuova commedia italiana su Netflix

Gli infedeli, film diretto da Stefano Mordini con protagonisti Riccardo Scamarcio, Valerio Mastandrea e Massimiliano Gallo sarà disponibile sulla piattaforma Netflix dal 15 luglio.

Televisione
Pubblicato il 14 luglio 2020, alle ore 11:23

Mi piace
8
0
"Gli infedeli", la nuova commedia italiana su Netflix

Gli Infedeli è una commedia a episodi che si rifà al fortunato e omonimo film francese “Les infidèles”, uscito in Italia nel 2012, pellicola di 10 episodi che trattava il tema dell’infedeltà maschile dal punto di vista di 7 registi, Emmanuelle Bercot, Fred Cavayé, Alexandre Courtès, Jean Dujardin, Gilles Lellouche, Michel Hazanavicius e Eric Lartigau.

Il film, diretto da Stefano Mordini, attraverso le loro storie, racconta le vicende amorose di cinque uomini, ognuno alle prese con mogli, fidanzate e amanti. Gli attori principali del film sono Valerio Mastandrea, Riccardo Scamarcio, Laura Chiatti e Valentina CerviMassimiliano Gallo, Euridice Axen e Marina Foïs. Un cast di grandi attori che hanno commentato così la trama del film.

Riccardo Scamarcio, che oltre ad essere uno dei protagonisti ha scritto la sceneggiatura ed è  produttore con Lebowski Film, ha dichiarato al “Corriere della sera”: “L’intento era di fare un film comico e cattivo, che mettesse in luce personaggi estremi, raccontando il malcostume dell’infedeltà maschile. È un’ indagine sul tradimento degli uomini, con ironia, prendendoci un po’ in giro».

Valerio Mastrandrea ha raccontato al settimanale “Io donna” che si tratta di una commedia che prova a ridere del maschilismo anche se lui non ha riso quando gli è stato proposto questo ruolo anzi ha provato antipatia per il personaggio che ha interpretato.

Massimiliano Gallo, a proposito del tema trattato nella commedia di Stefano Mordini, ha dichiarato al settimanale Vanity Fair: “Nella grande commedia all’italiana c’è sempre stato il racconto dell’uomo infedele o che ha subito infedeltà, il magnifico cornuto, come si dice. Siamo ancora rimasti a un’idea del maschio latino che forse non esiste più: il fatto che l’uomo lo può fare e la donna no è ancora molto radicato.” La pellicola è prodotta, oltre che dalla Lebowki, al suo primo progetto, da Indigo film, HT film con Rai Cinema in associazione con 102 distribution.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Erika Militello

Erika Militello - Il tema dell'infedeltà maschile e femminile è uno dei temi più trattati nei film. Nel cinema degli anni trenta l'infedeltà da parte della donna è quasi assente perchè il regime preferiva la rappresentazione della moglie fedele a differenza invece di quella dei mariti considerata anzi un segno si virilità. Definire un uomo un " Don Giovanni" non è mai stato un offesa. L'infedeltà da parte dell'uomo e della donna ha da sempre una diversa considerazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!