Iscriviti

GF Vip, Soleil e la presunta bestemmia in inglese: alcuni telespettatori chiedono la squalifica

I social si sono immediatamente scatenati per una presunta bestemmia di Soleil detta in inglese. Ma molti fan del "Grande Fratello Vip" si schierano dalla sua parte.

Televisione
Pubblicato il 11 dicembre 2021, alle ore 10:48

Mi piace
3
0
GF Vip, Soleil e la presunta bestemmia in inglese: alcuni telespettatori chiedono la squalifica

In un modo o nell’altro, Soleil Sorgè riesce sempre a essere una delle concorrenti più discusse di questa edizione del “Grande Fratello Vip“, reality show di Canale 5 condotto da Alfonso Signorini. L’ex corteggiatrice di “Uomini e Donne”, sin dalle primissime dirette, è riuscita a inserirsi nelle dinamiche del gruppo e far discutere per degli atteggiamenti più o meno controversi.

Nelle ultime settimane però si ritrova al centro dell’attenzione per la sua storia d’amore con Alex Belli, ove l’attore dopo svariati mesi riesce a confessare di provare un qualcosa d’importante nei confronti della giovane influencer. Soleil però ha sempre cercato di frenare ogni tipo di desiderio, affermando nel voler continuare a conoscere un ragazzo, al momento sconosciuto ai fan, al di fuori degli studi di Cinecittà.

Nuove polemiche su Soleil Sorgè

Come si può udire da molti video pubblicati su Twitter, e tra l’altro confermato dai fan del “GF Vip”, Soleil dopo l’ultima diretta del 10 dicembre avrebbe esclamato una bestemmia in inglese: “Oh, my fu*king God!”. Sono bastate quattro parole per agitare il pubblico e chiedere la squalifica per la prossima puntata.

“Per chi dice che la frase pronunciata da Soleil in inglese non ha il significato letterale, dico che anche per molti dialetti italiani è un intercalare (purtroppo) ma è pur sempre una bestemmia” afferma uno dei tanti utenti su Twitter, ma altri ci vanno ancora più duro e ricordano vecchi provvedimenti: “Ok, è una bestemmia anche se detta in inglese ed anche se detta come modo di dire, infatti vale tanto quanto quella di Dosio che ai tempi fu squalificato ERGO: SQUALIFICA PER DIRETTISSIMA, GRAZIE”.

Tanti altri però spezzano una lancia a suo favore: “Io capisco odiare Soleil ma almeno essere oggettivi e riconoscere che quella non è una bestemmia, farebbe sembrare qualcuno meno infantile almeno” oppure: “Ora gli hater rosiconi si applicano sulla bestemmia non detta di Soleil. Aiutiamoli e facciamo un’altra preghierina per loro”. L’ultima parola andrà agli autori e soprattutto ad Alfonso Signorini, ma difficilmente, salvo clamorosi colpi di scena, si prenderanno dei provvedimenti nei confronti di Soleil.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Uno dei più grandi dibattiti resta quello di scoprire se esistono o meno le bestemmie in America, in Inghilterra o in qualsiasi altro paese. Detta però in italiano, seppur sia anche stato fatto in un'altra lingua, resta sempre una blasfemia e non credo che basterebbe tradurre una frase in inglese per uscirne "salvi".

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!