Iscriviti

GF Vip, le parole choc di Lulù Selassié: "A 15 anni ricattata con delle mie foto nude"

Durante l'ultima puntata del "Grande Fratello Vip", Lulù Selassié ha raccontato un aneddoto molto importante del suo passato che ha emozionato il pubblico da casa.

Televisione
Pubblicato il 19 ottobre 2021, alle ore 10:01

Mi piace
2
0
GF Vip, le parole choc di Lulù Selassié: "A 15 anni ricattata con delle mie foto nude"

Nell’ultima puntata del “Grande Fratello Vip“, andata in onda nella giornata del 18 ottobre con la conduzione di Alfonso Signorini insieme ad Adriana Volpe e Sonia Bruganelli, la vippona Lulù Selassié ha emozionato il pubblico da casa con un racconto del suo passato alquanto difficile.

La principessa etiope rivela che all’età di 15 anni è stata vittima di revenge porn. Si tratta di una pratica in cui si vengono condivise in maniera pubblica di immagini o video intimi tramite Internet, senza mai il consenso dei protagonisti degli stessi. Dal 19 luglio 2019 in Italia è diventato finalmente un reato punibile dalla legge, ove si viene puniti con la reclusione da uno a sei anni e la multa da 5.000 a 15.000 euro.

Il racconto di Lulù Selassié

Come riportato da “Today”, per la ragazza è la prima volta che racconta questa vicenda dinanzi alle telecamere: “Sono così io perché quando avevo 15 anni per sei mesi una persona mi ha ricattato con delle mie foto nuda. Ho vissuto sei mesi in un incubo terribile. Fortunatamente vivevo a Londra, questo era di Roma, però mi svegliavo ogni mattina con 80 messaggi di questa persona che mi assillava anche quando io stavo a scuola”.

La gieffina, che ha fatto la sua confessione nella stanza Superled, viene poi raggiunta dalle altre due sorelle ove affermano che in quel periodo Lulù ha mostrato alcuni segni d’infelicità. Nella parte finale poi Alfonso Signorini fa un regalo alle tre ragazze, mostrando una breve lettera della loro madre.

Oltre al racconto di Lulù, quello che sta facendo discutere è il comportamento tenuto da Manuel. Il nuotatore infatti ha avuto un comportamento totalmente distaccato dinanzi a questa vicenda, e il pubblico da casa nota immediatamente che non si è mai emozionato vedendo questa clip. Ovviamente non sono mancate delle critiche in merito, e ci sono molti commenti su Twitter in cui Bortuzzo viene definito come una persona insensibile.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Il revenge porn è un atto squallido che andrebbe sempre condannato, senza pensarci neanche un secondo. La vicenda di Lulù è molto triste, ma sfortunatamente in quegli anni non era ancora punibile di legge. Fortunatamente le cose in merito sono davvero tanto migliorate e si spera che possa avere ancora progressi nei prossimi anni.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!