Iscriviti

GF VIP 6, caso Ricciarelli: riunioni infuocate a Mediaset

Come riporta Agent Beast, la situazione creatasi nella casa del Grande Fratello Vip è una bella gatta da pelare. Il caso Ricciarelli ha creato parecchi malcontenti ed in Mediaset ci sono riunioni incandescenti.

Televisione
Pubblicato il 6 gennaio 2022, alle ore 23:11

Mi piace
2
0
GF VIP 6, caso Ricciarelli: riunioni infuocate a Mediaset

Ormai le parole pronunciate da Katia Ricciarelli, al Grande Fratello Vip, risuonano nel web. La soprano negli ultimi giorni è stata protagonista di parecchi scivoloni che fino ad ora sono stati sempre scusati dal presentatore e dagli autori. 

Il popolo del web e diversi gieffini sono insorti e stanno reclamando per la sua squalifica. Katia, verso la collega di reality Lulù, ha pronunciato frasi razziste, come ‘vai a studiare al tuo paese’ e ‘scimmia‘. Le liti in questi giorni, nella casa, sono state tante e sempre caratterizzate da termini ed insulti veramente pesanti. 

Come riporta Agent Beast, pare che a Mediaset siano in corso delle riunioni alquanto infuocate. Su Twitter  la notizia: “Sono già state fatte diverse riunioni incandescenti sulla questione. Come al solito, due fazioni: da un lato i produttori vogliono la squalifica di Katia Ricciarelli a causa delle pressioni degli sponsor e delle denunce, all’opposizione, Signorini che esige provvedimenti solo per Lulù, “Colpirne uno per educarli tutti” questa la sua logica. Gli autori sono divisi tra chi dal confessionale invita Katia a moderare il linguaggio se vuole continuare ad essere tutelata e chi è contrario alla punizione per Lulù “perché la ragazza e gli altri potrebbero reagire molto male all’ennesimo trattamento di disparità”. 

A quanto scrive Agent Best sembra che ci siano due diverse idee per risolvere la questione. I produttori vorrebbero la squalifica della soprano viste le pressione degli sponsor e le denuncie dell’opposizione. Signorini, invece, vorrebbe un provvedimento solo per Lulù, in modo che colpendone uno li educa tutti. Gli autori dicono a Katia di moderare il linguaggio se vuole essere tutelata ed alcuni sono contrari ad una punizione per Lulù. Punendo solo Lulù, si evidenzierebbe ancor di più la disparità di trattamento tra i vip.

Già da giorni gira voce che alcuni brand si siano dissociati e che stanno attendendo un provvedimento per la soprano.

Se anche questa volta la decisione verrà presa con disparità, la veridicità del programma sarebbe messa a dura prova e potrebbero scoppiare delle polemiche molto pesanti.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Codino

Marta Codino - Trovo assurdo tutta questa disparità. Se un concorrente sbaglia va punito ed in questo caso la squalifica sarebbe la cosa più giusta. Lulù ha sicuramente usato termini forti ma mai razzisti o pesanti come quelli della Ricciarelli. Mi auguro che prendano la giusta decisione e che non passi nelle case degli italiani un messaggio sbagliato.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!