Iscriviti

Gerry Scotti apre alla Rai e al Festival di Sanremo: "Parteciperei con immenso piacere"

Intervistato dal settimanale "Oggi", diretto da Umberto Brindani, Gerry Scotti rivela che il suo contratto con Mediaset scadrà nel 2021 e non esclude nulla per il futuro.

Televisione
Pubblicato il 3 settembre 2020, alle ore 09:48

Mi piace
7
0
Gerry Scotti apre alla Rai e al Festival di Sanremo: "Parteciperei con immenso piacere"

La carriera televisiva di Gerry Scotti, che ha lavorato sempre per le reti Mediaset, si è concentrata soprattutto sui quiz, i varietà e i talent show, anche se negli anni è stato protagonista in varie sit-com o film TV, come per esempio “Il mio amico Babbo Natale” e il sequel “Il mio amico Babbo Natale 2”.

Ovviamente Gerry Scotti viene ricordato soprattutto per i suoi quiz game che hanno ottenuto un enorme consenso di pubblico: ricordiamo “Chi vuol essere miliardario?” poi trasformato in “Chi vuol essere milionario?” con l’avvento dell’euro, “Passaparola“, e uno dei più recenti “Caduta libera“. Grazie a questi suoi ruoli in televisione, per molti fan viene identificato come l’erede di Mike Bongiorno.

L’intervista a Gerry Scotti

Intervistato dal settimanale “Oggi”, diretto da Umberto Brindani, Gerry Scotti dichiara di essere molto felice per il suo ruolo a Mediaset, anche se svela che il suo contratto è in scadenza nel 2021 e lo “Zio Gerry” non vuole escludersi nulla per il futuro.

Infatti alla rivista, in merito a questo argomento, dichiara: Dalla Rai, per convincermi, dovrebbero propormi una “cosona”: il problema è che lì per ragioni politiche i dirigenti cambiano ogni tre mesi e una “cosona” ha bisogno di tempo per decantare e realizzarsi. Coi miei dirigenti di Cologno vado d’accordo e bisticcio, ma c’è un grande vantaggio: sono gli stessi da 30 anni”.

Il suo sogno nel cassetto è quello di poter condurre un programma di divulgazione scientifica, prendendo come spunto Piero Angela e il figlio Alberto, e magari avere un salotto tutto suo, come fatto da Maurizio Costanzo nel “Maurizio Costanzo show“.

In molti lo vorrebbero conduttore al “Festival di Sanremo”, e in questa intervista rivela di essere arrivato molto vicino nella scorsa edizione: “Lo scorso febbraio era praticamente fatta. Amadeus mi disse che voleva confezionare una serata con me e Fiorello, e ricomporre il trio di Radio Deejay, ma stavo registrando “Chi vuol essere milionario?”. Ora, se Amadeus e Fiorello rinnovano l’invito, parteciperò con immenso piacere”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Emanuele Novizio

Emanuele Novizio - Sarebbe alquanto strano vedere Gerry Scotti condurre un programma in Rai, e credo che ormai il suo futuro, dopo 30 anni, è quello di continuare in Mediaset. Difficilmente nell'azienda di Viale Mazzini potrà riuscire a condurre i suoi game quiz, e il suo "progetto" di lunga durata sarà difficile realizzarlo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!