Iscriviti

Fiorello, l’invito ai 60enni: "Dobbiamo far fronte comune e dar retta a chi ci governa"

Lo showman ha sottolineato che il prossimo 16 maggio compirà i suoi sessant'anni e anche lui resterà a casa, come il cantante Luciano Ligabue, facendo notare l'importanza di dare ascolto a chi ci governa.

Televisione
Pubblicato il 24 aprile 2020, alle ore 08:42

Mi piace
3
0
Fiorello, l’invito ai 60enni: "Dobbiamo far fronte comune e dar retta a chi ci governa"

Rosario Fiorello ha voluto lanciare un messaggio importante sulla sua pagina ufficiale di Instagram, sottolineando la necessità di rimanere a casa per i sessantenni, in attesa di nuove disposizioni. Queste le parole dello showman che ha affermato: “Noi 60enni andiamo protetti, come i panda”. L’amico di Amadeus ha ricordato che il prossimo 16 maggio, sebbene non lo dimostri, compie 60 anni e per questo motivo anche lui resterà a casa e ha fatto il nome del cantante Ligabue che, lo scorso 13 marzo, ha raggiunto la stessa età.

L’artista si è espresso in questi termini: “Mi rivolgo ad alcuni amici che conosco, ad esempio Ligabue non puoi uscire manco tu”. Poi ha ricordato che solamente dal 4 al 16 maggio può uscire: “Io non ce li ho ancora”. Allo stesso tempo ha rinnovato l’invito a restare a casa per evitare dei pericoli inutili: “Se dicono che noi sessantenni dobbiamo stare a casa significa che siamo a rischio, siamo persone da proteggere”.

Le parole dello showman che ha lanciato un messaggio importante

Ha precisato che sono cambiate molte cose rispetto al passato per quanto riguarda l’età anagrafica: “Va bene che i 60enni di oggi non sono quelli di una volta, siamo molto più arzilli, però rimaniamo a casa, lo so che voi pensavate di essere ancora giovani ma non è così”.

Lo showman ha precisato che si tratta dei motivi per i quali è necessario non uscire di casa, ribadendo l’esigenza di rispettare quanto stabilito: “Dobbiamo far fronte comune e dar retta a chi ci governa”.

Fiorello ha continuato dicendo che questa decisione significa che c’è un rischio maggiore dai 60 anni in poi: “Entriamo nella cerchia degli anziani a rischio”. Ha concluso il proprio messaggio dicendo: “Io rimarrò a casa, a meno che qualcuno non dica che i 60enni possono uscire”.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Gaetano Perrotta

Gaetano Perrotta - Ha perfettamente ragione Fiorello che ricorda la necessità di rimanere a casa. D'altronde, stando ai dati, dai sessant'anni in poi il rischio è maggiore, anche se ci sono delle eccezioni in età inferiori. Lo showman riesce sempre a dare dei messaggi importanti anche con un'ironia che non stanca mai, facendo un quadro completo della situazione.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!