Iscriviti

E’ morto Big Jimmy, il gigante buono di Mediaset. Aveva 48 anni

Big Jimmy, il famoso bodyguard del Grande fratello o di Avanti un Altro, se ne va a 48 anni per un aneurisma cerebrale. Tanti i messaggi di cordoglio da parte di chi lo ha conosciuto ed ha lavorato con lui

Televisione
Pubblicato il 13 luglio 2015, alle ore 15:01

Mi piace
0
0
E’ morto Big Jimmy, il gigante buono di Mediaset. Aveva 48 anni

Addio a Big Jimmy, il gigante buono di Mediaset, famoso per essere stato il bobyguard al Grande Fratello, a Buona Domenica ma anche nel programma di Paolo Bonolis Avanti un altro.

Girolamo Di Stolfo, questo il vero nome di Bi Jimmy, se ne va a soli 48 anni per un aneurisma cerebrale questa mattina ad Ischitella, la sua città natale.

Sebbene non avesse mai svolto una parte di rilievo in particolari programmi tv era noto per la sua stazza che di certo non passava inosservata. Alto più di due metri e con un peso di oltre 150 chili, Big Jimmy incuteva non poca paura e proprio per questo aveva lavorato come bodyguard al limiti di molte trasmissioni. Chi lo conosceva bene, e come tradivano i suoi stessi occhi, però, Big Jimmy era un uomo davvero buono e di gran cuore.

Bog Jimmy debutta in tv nel 1997 insieme a Paolo Bonolis nel noto programma Tira e Molla. A questo seguono poi il Grande Fratello, Uomini e Donne ed Avanti un Altro. Big Jimmy, però, non è noto al pubblico solo per questi programmi. Nel 1998, infatti, comparve anche nel film “Così è la vita” di Aldo, Giovanni e Giacomo con un ruolo che lo consacrò come personaggio molto popolare ed anche amato.

A comunicare la morte di Big Jimmy è stato l’autore di Avanti un altro, Marco Salvati, tramite la sua pagine Facebook. “Quante risate insieme. Mi mancherai Jimmy”. A ricordare questo gigante buono anche Salvo Veneziano, concorrente della prima edizione del Grande Fratello, che gli ha dedicato un pensiero tramite la sua pagina Facebook: “Un abbraccio al nostro amico gimmy, quando ricordi dal Gf1. Ps. Io lo chiamavo il gigante buono…voglio ricordarlo R.I.P.”.

in queste ore a ricordarlo sono tutti i colleghi che hanno avuto modo di lavorare con lui in questi anni e che ne ricordano la cordialità e la grande gentilezza, che un po’ cozzava con il suo aspetto tanto rude, ma che in fondo sono stati la chiave per farlo entrare nel cuore id milioni di italiani.

Video interessanti:
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!