Iscriviti

"Don Matteo" potrebbe sopravvivere ed essere interpretato da un altro attore

La fiction di casa Rai è una garanzia per il pubblico più affezionato, che attende con trepidazione la dodicesima serie. Finora si era sempre detto che quest’ultima avrebbe chiuso il format; le ultime indiscrezioni sembrano però aprire nuovi inediti scenari.

Televisione
Pubblicato il 2 settembre 2019, alle ore 16:03

Mi piace
15
0
"Don Matteo" potrebbe sopravvivere ed essere interpretato da un altro attore

Don Matteo è senza dubbio una delle fiction di maggior successo di casa Rai. Vero e proprio cavallo di battaglia dell’azienda di viale Mazzini, con gli anni la serie ha saputo costruirsi un nocciolo duro di affezionati telespettatori, disposti a tutto pur di seguire le storie dei loro beniamini. Anche le repliche, ciclicamente proposte durante il periodo estivo, si rivelano una scelta azzeccata che garantisce alti livelli di audience. 

Il format di per sé rassicurante e collaudato, pur avendo cambiato alcuni protagonisti nel corso degli anni, non ha mai rivoluzionato il modo di porsi verso il pubblico, che a sua volta considera gli attori come se fossero dei volti amici, di casa. Rimanere attaccati allo schermo fino all’ultimo, diventa quindi scontato, anche perché l’umorismo coinvolgente di Nino Frassica, vero e indiscusso maestro della comicità nonsense, aggiunge il giusto brio che mai non guasta.

Ne consegue che sono sempre di più i fan rattristati all’idea che tutto ciò possa concludersi con la dodicesima stagione che si sta girando a Spoleto. In altre parole l’interesse più che catalizzarsi su quella che è definita la stagione conclusiva, sembra correre oltre, e più in particolare su un futuro sempre più lontano ed imprevedibile. 

Se fino a poco tempo fa era quasi sicuro che nel 2020 avremmo assistito agli ultimi episodi, nelle ultime settimane l’aria sta cambiando. A farsi largo è la possibilità che Don Matteo possa sopravvivere con un attore diverso da Terence Hill. Il problema rimane però capire se l’80enne icona del cinema abbia deciso di dire categoricamente addio alla parte. 

La storia televisiva di Don Matteo non può non indurre a fare una considerazione. È sì vero che qualsiasi serie è prima o poi destinata ad arrivare ai titoli di coda, ma a quanto pare ci sarebbe qualcuno pronto a tutto pur di non staccare la spina. Resta solo di capire se avrebbe senso continuare con un altro prete con il fiuto da investigatore. Se la risposta dovesse essere positiva, si aprirebbe però un altro dilemma: chi mai si assumerebbe il non facile compito di sostituirlo?

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Antonio Sorice

Antonio Sorice - L’idea che sembra emergere è che la fiction sia destinata a concludersi per volontà di Terence Hill. Senza il protagonista principale, fino ad oggi si era pensato che le storie del prete detective non avrebbero potuto andare avanti. Ora però, sembra che qualcuno non si voglia dare per vinto, volendo a tutti i costi proseguire con un altro attore. Se così fosse, trovare un sostituto all’altezza non sarà certo semplice: il rischio di snaturare un format che funziona da 20 anni sarebbe dietro l’angolo.

Lascia un tuo commento
Commenti
Fabrizio Ferrara
Fabrizio Ferrara

02 settembre 2019 - 17:59:29

A Gastone Moschin non andrò tanto bene quando dovette interpretare, a qualche anno di distanza, Don Camillo e i giovani d'oggi, rimasto incompiuto per la prematura morte di Fernandel.

0
Rispondi
Fabrizio Ferrara
Chiara Tiozzo

05 settembre 2019 - 17:39:34

Sono d'accordo! Quando un personaggio si fonde con il suo interprete è impossibile trovare un valido sostituto.

0