Iscriviti

Domenica In, Mara Venier attaccata dal PD dopo il saluto all’anziano fascista: la conduttrice costretta a scusarsi

Presentando un libro di Stefano Zurlo sull'attentato allo storico leader del Pci, la conduttrice ha salutato Antonio Pallante: immediato lo sdegno politico e le polemiche via social. Mara Venier, in serata, ha porto le sue scuse.

Televisione
Pubblicato il 21 gennaio 2019, alle ore 17:57

Mi piace
11
0
Domenica In, Mara Venier attaccata dal PD dopo il saluto all’anziano fascista: la conduttrice costretta a scusarsi

Durante la diretta di ‘Domenica In‘ Mara Venier si è concessa un saluto di troppo. Presentando un libro di Stefano Zurlo sull’attentato a Togliatti la presentatrice ha chiesto all’autore se Antonio Pallante fosse ancora vivo: quando Zurlo ha risposto affermativamente, “Sì, forse ci segue da casa” la verace veneziana ha replicato: “Allora se ci sta seguendo da casa lo salutiamo”. La bufera è immediatamente esplosa. Antonio Pallante, classe 1923, è un ex attivista celebre per aver realizzato un fallito attentato contro il leader comunista Palmiro Togliatti il 14 luglio 1948.

Emiliano Minnucci, consigliere regionale PD del Lazio, ha duramente affermato che quello che è accaduto nel corso della trasmissione ‘Domenica In’ ha dell’incredibile, del vergognoso, Mara Venier, inconcepibilmente, si è permessa di salutare un fascista come Antonio Pallante. Per il piddino il fatto è di una gravità inaudita soprattutto perchè si è consumato nella rete di punta della tv di stato: “Mi auguro che i vertici Rai prendano immediatamente le distanze condannando l’accaduto in maniera seria e determinata”. Il consigliere ha osservato che stiamo parlando di un fascista che nel ’48 attentò alla vita di Togliatti e che trascinò l’Italia sull’orlo della guerra civile con manifestazioni violente che portarono alla morte di decine di persone.

Francesco Verducci, senatore dem e componente della Vigilanza Rai, ha sostenuto che Pallante è il simbolo e macchinatore di una delle più drammatiche pagine della nostra Repubblica e che assistere al suo sdoganamento da parte della Rai rappresenta una pagina deprecabile del servizio pubblico. Il senatore ha chiesto alla direttrice di Rai1 Teresa De Santis, all’amministratore delegato Fabrizio Salini e al cda di intervenire per chiarire come sia potuta avvenire una tale bestialità.

Mara Venier costretta a scusarsi

La Venier, ieri sera, ha chiesto scusa, adducendo che non sapeva che Pallante fosse ancora in vita: “Sono dispiaciutissima per l’accaduto. Non volevo assolutamente entrare nel merito politico della questione. E d’altra parte, credo che Pallante, a 99 anni, sia una persona che ha pagato per quello che ha fatto.”

La presentatrice ha aggiunto che quando Zurlo le ha detto che forse stava seguendo la trasmissione le è venuto spontaneamente in mente di salutare una persona così anziana, pur non essendo sicura che lo stesso fosse ancora fra noi: “Sono una persona spontanea, questo è il mio modo di essere , ma davvero non era mia intenzione prendere una qualsivoglia posizione“.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Una svista che una conduttrice di lungo corso come Mara Venier non avrebbe dovuto fare: sicuramente non si è resa immediatamente conto della portata del suo gesto. La presentatrice veneta ha motivato il suo saluto e si scusata per l'errore grossolano: forse un ripasso di storia, comunque, le farebbe bene.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!