Iscriviti

Domenica In: bufera social per la gaffe di Rosita Celentano: "Non sapevamo fare nulla. Sembravamo quattro autistici”

Rosita Celentano, ospite a "Domenica In", ha commentato la sua partecipazione al Festival del 1989 con una battuta infelice che ha scatenato il pubblico

Televisione
Pubblicato il 3 febbraio 2019, alle ore 21:12

Mi piace
6
0
Domenica In: bufera social per la gaffe di Rosita Celentano: "Non sapevamo fare nulla. Sembravamo quattro autistici”

Rosita Celentano, ospite a ‘Domenica In’, è incorsa in una gaffe che ha destabilizzato il pubblico, immediatamente accorso sui social per esporre il proprio diniego.

La puntata del programma condotto da Mara Venier su Rai 1 è stata incentrata sul Festival di Sanremo, fra gli ospiti in studio la Celentano, che, commentando i numerosi errori effettuati durante la kermesse del 1989, condotta assieme a Paola Dominguin, Danny Quinn e Gianmarco Tognazzi, è incappata in un’affermazione infelice.

Nel ricordare le vicissitudini discutibili dei quattro, impacciati e impreparati, Rosita ha detto: “Non sapevamo fare nulla. Sembravamo quattro autistici.” Il pubblico sul web si è scagliato contro la figlia di Adriano e contro l’intero programma, compresa Mara Venier

Secondo il pubblico, la conduttrice avrebbe douto immediatamente puntualizzare l’infelice battuta e non soprassidere ridendo: “Ma come si puó mandare in onda la domenica gente totalmente incapace e insensibile come Rosina che dice che lei e i suoi tre colleghi “figli di…” sembravano “autistici”??? Mamma mia! Mandetela a casa”. Un altro utente ha osservato che la suddetta frase, di una bruttezza assurda, doveva essere stigmatizzata.

Domenica In, Rosita Celentano chiede scusa per la gaffe

Rosita Celentano, dopo la pausa pubblicitaria, ha chiesto scusa a tutti gli spettatori: “Mi sono resa conto di aver detto qualcosa di sbagliato. Purtroppo non mi sono resa conto e chiedo scusa per questo. Non era mia intenzione offendere”. Anche Mara è corsa ai ripari ed ha chiesto scusa sottolineando che non era loro intenzione offende qualcuno.

L’edizione del Festival di Sanremo del 1989 viene ricordata come la peggiore della storia, Renato Pozzetto avrebbe dovuto esser presente al fianco del quartetto inedito composto dai figli di papà: Rosita Celentano, all’epoca compagna di JovanottiDanny Quinn, figlio di Anthony, Gianmarco Tognazzi e Paola Dominguin, sorella di Miguel Bosè. Il popolare attore non accettò la proposta come Christian De Sica che non volle prender parte al progetto. 

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Chiara Lanzini

Chiara Lanzini - Quando Rosita Celentano ha fatto quell'affermazione ho immediatamente previsto le conseguenze: una battuta infelice, quei quattro sembravano quello che erano all'epoca, dei raccomandati sbattuti casualmente su un palco, talmente tronfi da non essersi neppure preparati un minimo. Mara Venier non ha colto la portata della sua affermazione ed è corsa ai ripari in ritardo.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!