Iscriviti

Cuori, una fiction tra medicina e sentimento

Abbiamo assistito proprio ieri alle sesta puntata della fiction 'Cuori', in onda sul primo canale della rete ammiraglia. Un mix tra medicina e sentimento.

Televisione
Pubblicato il 18 novembre 2021, alle ore 12:01

Mi piace
1
0
Cuori, una fiction tra medicina e sentimento

Siamo negli anni ’60, tutto è ambietato nell’ Ospedale Le Molienette di Torino. Stiamo parlando della fiction, in onda su Rai 1, ‘Cuori’, che sta riscuotendo parecchio successo. 

Le vite di dottori e infermieri si intrecciano intorno al sogno di realizzare il primo trapianto di cuore. Ogni puntata un nuovo paziente, una nuova storia. Ogni paziente ha ovviamente  problemi al cuore ed ogni volta viene sottolineato come le nuove ricerche ed i nuovi studi di allora portino la risoluzione del problema.

Il cuore però non è solo raccontato come fisico e medico ma è anche il fulcro delle passione e dei sentimenti che nascono intorno a tutto questo. Il primario, Dottor Cervara (Daniele Pecci) torna da Houston e presenta a tutti la sua neo sposa Dottoressa Delia Brunello (Pilar Fogliati), cardiologa dall’orecchio assoluto. Il Dottor Cervara però ha anche un chirurgo a cui è molto affezionato e di cui si fida cecamente, Dottor Alberto Ferraris ( Matteo Martari) che guarda caso è proprio l’ex di Delia.

Delia ed Alberto provano a stare lontani ma inutilmente, è chiaro al telespettatore che provano un sentimento reciproco ma che cercano di reprimere. Lei ha pensato realmente di amare Cervara, in quanto è stato il primo uomo dopo Alberto a fargli tornare il sorriso. Lui perchè sa che Cervara ha una grande stima e lo ha sempre aiutato e trattato come un figlio.

Puntata dopo puntata si evince la bravura degli attori, un cast formidabile. Non ci sono lungaggini, tutto viene percepito in maniera semplice e veloce. La ricostruzione dell’epoca è veramente eccezionale, tutto come allora, nei minimi particolari. Forse è per tutto questo che sta riscuotendo molto successo.

Un altro tema importante oltre a quello della sperimentazione medica è l’emancipazione femminile. Delia, oltre ad essere Cardiologa, strano per quegli anni, è anche una donna molto avanti per quegli anni. Le sue minigonne ed i suoi modi non passano inosservati. Il pregiudizio nei suoi confronti è forte ma grazie alla sua preparazione e alla sua dote riuscirà a conquistare la fiducia di tutti. Attendiamo quindi con ansia la prossima puntata e vediamo se ci farà battere il cuore.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Marta Codino

Marta Codino - Non nascondo che questa fiction mi piace moltissimo. Ben fatta, ben strutturata, ben raccontata. La storia è interessante, per la ricerca scientifica, per le storie che si intrecciano e per la forza e la volontà della protagonista, che prova da sola a cambiare gli stereotipi ed a buttare giù barriere e convinzioni del pregiudizio.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!