Iscriviti

Costantino Vitagliano racconta il dolore dopo la morte della madre: "Mi sono tornati gli attacchi di panico"

L'ex tronista Costantino Vitagliano, ospite a Verissimo da Silvia Toffanin, ha raccontato la sofferenza che sta attraverso dopo che sua madre è venuta a mancare, e la lotta contro gli attacchi di panico.

Televisione
Pubblicato il 8 ottobre 2018, alle ore 11:22

Mi piace
13
0
Costantino Vitagliano racconta il dolore dopo la morte della madre: "Mi sono tornati gli attacchi di panico"

Pieno di sconforto e molto provato è il volto di Costantino Vitagliano, che durante la puntata di Verissimo del 6 Ottobre, ha rivelato il dolore dietro la morte di sua madre Rosina, dopo una malattia durata tre anni. Tra i singhiozzi confessa: “Da quando è morta, ho di nuovo gli attacchi di panico che erano totalmente scomparsi”.

L’ex tronista, esordisce nel salotto di Silvia Toffanin, dichirando la morte della donna più importante della sua vita: sua madre. Un percorso durato tre anni, con molta agonia e sofferenza. Costantino racconta che sua madre si è ammalata circa tre anni fa, poco dopo la nascita della sua bambina: “L’ho vista soffrire molto, cosa che non auguro a nessuno figlio“. Una madre che lo amava alla follia –  nonostante per sua stessa ammissione –  gliene ha fatte passare di tutti i colori.

Il dolore e gli attacchi di panico

Vitagliano sperava di riuscire a trascorrere insieme a sua madre, una bella estate in compagnia anche della figlia, alla ricerca di un pò di spensieratezza, invece si è purtroppo rivelato un periodo da dimenticare. Infatti, mamma Rosina ha smesso di lottare, contro la malattia, arrivata fino al cervello, ad Agosto. La donna è stata cremata, in quanto era un suo desiderio.

Dalla morte di sua madre, la sua vita è cambiata: “Mi stanno tornando quegli attacchi di panico che avevo imparato a domare. Esco solo quando devo vedere mia figlia. Mia madre è un pensiero fisso, un chiodo fisso. Era una di quelle donne che non voleva mai niente, le bastava stare in famiglia e sapere che i suoi cari stavano bene” ha confessato Costantino, aggiugendo che lui non crede in Dio, ma spera che al mondo esista comunque qualcosa.  

Un’intervista sofferta, con molta emozione e dolore, che ha commosso anche Silvia Toffanin. Per fortuna, nella vita di Vitagliano, c’è sua figlia Ayla che riesce a tranquillizzarlo e dargli un motivo per combattere questo brutto periodo.

Video interessanti:
Cosa ne pensa l’autore
Serena Spaventa

Serena Spaventa - La morte di una madre è per un figlio una della sofferenze più grandi. Una madre è il fulcro di una famiglia, inoltre averla persa dopo una grande sofferenza è ancora più dura. Costantino Vitagliano sta vivendo un dolore che accomuna tantissime persone, ed è soprattutto comprensibile a tutti, deve solo trovare la forza di combattere.

Lascia un tuo commento
Commenti

Non ci sono ancora commenti su questo contenuto. Scrivi la tua opinione per primo!